Non è solo sport, ma è molto di più
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Non è solo sport, ma è molto di più

Lo sport trascende il campo di gioco ed entra nella testa e nel cuore delle persone. Non è solo competizione sportiva, ma riscatto e orgoglio, una sprone ad andare avanti.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Non è solo sport, ma è molto di più

"lo sport non è solo sport, è molto di più"

Lo abbiamo potuto constatare ieri, davanti alla partita Inghilterra-Italia.

Una partita di calcio il cui significato è andato ben oltre il gioco del pallone.

Vincere ai rigori per l'Italia non era così scontato anche se fino a quel momento aveva disputato un bell'incontro rischiava di essere sbattuta fuori in un attimo. Quei tiri "micidiali" dagli 11 metri che ci hanno lasciato con il fiato sospeso e il cuore in gola avevano forse in quel preciso momento un significato ben più intimo e profondo di un semplice calcio di rigore.

Ieri abbiamo sentito e credo di non sbagliarmi che dovevamo farcela per mantenere alta l'autostima, il nostro orgoglio nazionale, la nostra reputazione e dignità di popolo e di persone.
Non è retorica, e non sono parole vuote fini a se stesse.

Ieri, anche per le persone come me, non troppo amanti di questo sport il risultato ci ha fatto commuovere e siamo stati felici e le parole di Prandelli hanno avuto un senso, "…dobbiamo metterci il cuore" ed alla fine il cuore ha avuto ragione, perché ha funzionato e ce l'abbiamo fatta.

Venerdì 22 Giugno, nelle sale del Quirinale, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, commuovendosi nel consegnare nelle mani di Valentina Vezzali la bandiera tricolore per i Giochi Olimpici di Londra, ha ancor più sottolineato come certi momenti significativi non arrivano dritti al cuore solo della gente comune, delle persone normali, ma scuotono gli animi e le coscienze anche delle persone che hanno la responsabilità di guidare un paese nei momenti di grande e profonda difficoltà come questo.

E così, ieri, mentre il popolo si commuoveva davanti alla tv, venerdì scorso il Presidente della Repubblica si commuoveva nel consegnare "l'Italia", con la sua storia, la sua grandezza, il suo onore al nostro "alfiere" e gli atleti Italiani in partenza per Londra hanno capito che nella valigia insieme alla divisa avrebbero portato anche la dignità di un'intera nazione.

È per questo che lo sport, non è solo sport, ma è molto di più.

È lo spirito di coesione e di appartenenza, di condivisione di gioie e dolori collettivi, di riscatto al di là delle logiche economiche e di mercato è l'immagine di forza interiore di un popolo e tanto più ci si sente feriti nell'orgoglio tanto più il desiderio di tenere alti questi valori è grande.