Olimpiadi di Londra 1948
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Olimpiadi di Londra 1948

La storia, gli eventi più clamorosi, i risultati, il medagliere, e gli aneddoti delle Olimpiadi di Londra 1948

Autore:
Ultimo aggiornamento:

XIV olimpiade 29 luglio - 14 agosto

Occorreranno ben 12 anni prima che lo sport torni nelle sua manifestazione più imponente.
Il secondo conflitto mondiale infatti, scoppierà proprio alla vigilia delle Olimpiadi di Tokyo, e i danni provocati alla sua conclusione, saranno tali da far saltare anche la manifestazione del 1944.

De Coubertin, morto 11 anni prima sarà il grande assente. Il 29 luglio, re Giorgio VI allo stadio Wembley, di fronte a 85mila persone, dichiara ufficialmente aperte le olimpiadi. Gli impianti sportivi sono in pratica gli stessi che erano stati utilizzati per i Giochi del 1908, parzialmente ristrutturati.

Molti atleti sono stati spazzati via dalla guerra, assieme ad ogni risorsa economica. Anche le medaglie saranno di latta e non del più nobile oro. 

Per la prima volta le olimpiadi sono strasmesse nell'etere, raggiungendo quasi cinquecentomila spettatori, che vanno ad aggiungersi al milione e duecentomila che assisteranno ai giochi di persona.
A Londra giungono 59 nazioni. Tra di esse non figurano la Germania e il Giappone, che non vengono invitati. Manca ancora l'Unione Sovietica, in compenso debutta la Cina, con una rappresentativa di 26 atleti. Torna la pallacanestro, mentre l'Italia si conferma campione nel calcio.
Gli USA domineranno l'olimpiade con 38 ori, seguiti da Svezia (16), Francia e Ungheria(10), Italia 8.

Giuseppe Dordoni si aggiudica il 9° posto nella 10Km di marcia.