Olimpiadi di Melbourne 1956
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Olimpiadi di Melbourne 1956

La storia, gli eventi più clamorosi, i risultati, il medagliere, e gli aneddoti delle Olimpiadi di Melbourne 1956

Autore:
Ultimo aggiornamento:

XVI olimpiade 22 novembre - 8 dicembre

Per la prima volta i giochi si disputano in Oceania. Tuttavia sono assenti gli atleti Olandesi, Spagnoli, Svizzeri, Egiziani, Iracheni, Libanesi, Cinesi.
Le gare equestri vengono disputate in Svezia a maggio, per evitare una lunga quarantena ai cavalli.
L'Unione sovietica supera gli Usa nel medagliere, con ben 37 ori contro i 32 degli Americani, i 13 degli Australiani, i 9 degli Ungheresi e 8 Italiani.

Le olimpiadi non possono non portarsi dietro l'eco delle laceranti tensioni politiche: nel novembre 1956 l'intervento militare sovietico aveva represso sanguinosamente la rivolta ungherese, mentre Francesi e Inglesi avevano inviato truppe nella zona del canale di Suez, nazionalizzato dagli Egiziani. Non a caso, ogni qualvolta atleti Russi ed Ungheresi dovettero fronteggiarsi, la sfida fu aspra al punto da sfociare,in alcuni casi, nella rissa.

Per ovvie ragioni la fiaccola olimpica fece gran parte del suo lunghissimo viaggio in aereo; solo in territorio australiano fu portata, per 3500 km, da 2700 tedofori.

L'unica nota rosa delle olimpiadi è segnata dalla cecoslovacca Olga Fikotova, studentessa in medicina di Praga, prima classificata nel lancio del disco, che si fidanza con lo statunitense Harold O'Connolly, ex giocatore di football americano, insegnante di inglese, medaglia d'oro nel lancio del martello nonostante abbia un braccio più corto dell'altro di 7 centimetri.