Professione Personal Trainer
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Professione Personal Trainer

La guida completa per i personal trainer: come diventare un personal trainer di successo, quanto farsi pagare, come promuovere la propria immagine, dove lavora un personal trainer e come incrementare la propria clientela

Cerca tra i nostri articoli

Professione Personal Trainer

La voglia di tenersi in forma è fortunatamente un desiderio che accomuna sempre più soggetti e, dall'esigenza di raggiungere una buona efficienza fisica, alla decisione di iniziare una pratica sportiva, il passo è breve e il percorso quasi obbligato. I benefici dell'attività sportiva sono noti a tutti se non nel dettaglio perlomeno a grandi linee, ma la pratica di una discip

Cosa fa un Personal Trainer?

Il personal trainer è una figura professionale altamente qualificata in grado di seguire passo passo l'allenamento di un soggetto e, prima ancora, di valutarne lo stato di forma ed efficienza fisica e di determinare gli obiettivi da raggiungere. L'attività del personal trainer implica di lavorare fianco a fianco col cliente senza distrazioni , elaborando programmi di allenam

Quanto costa un Personal Trainer?

Il costo relativo al servizio offerto da un personal trainer può subire grandi variazioni. Ci sono vari elementi che contribuiscono alla determinazione del prezzo ed è buona norma informarsi sui prezzi praticati da più professionisti qualora si intenda affidarsi a questa figura professionale, così come è opportuno informarsi sui prezzi relativi alla piazza di riferimento nella

Quanto guadagna e quanto deve farsi pagare un personal trainer?

Il personal trainer percepisce un compenso orario per la sua attività: l'applicazione di un prezzo corretto per ciascuna ora di servizio offerto è un elemento estremamente importante. Gli errori più frequenti nella determinazione del proprio compenso sono dovuti ad eccessivo entusiasmo che porta ad applicare tariffe troppo basse in preda alla voglia di cominciare, o a pretese e

Perchè affidarsi ad un personal trainer e cosa non dovrebbe mai fare un cliente

Affidarsi a un personal trainer significa poter raggiungere i massimi risultati dalla pratica sportiva, che si tratti di professionisti o di semplici appassionati, nel momento in cui ci si rendete conto che i risultati raggiunti non sono paragonabili all'impegno profuso è il momento di assumere un personal trainer. Anche all'inizio di una attività sportiva , quando le compete

Cosa non dovrebbe mai fare un personal trainer

Lavorare come personal trainer implica un atteggiamento estremamente professionale, ci si trova fianco a fianco con ciascun cliente per un periodo di tempo piuttosto lungo e con una frequenza elevata, anche 2-3 volte la settimana, in un ambiente che per sua peculiarità spinge alla creazione di rapporti interpersonali . È naturale che col trascorrere del tempo il rapporto cliente

La valutazione dello stato di forma del cliente

Prima di cominciare una qualunque programmazione dell'allenamento è buona norma accertarsi dello stato di forma del vostro cliente . Non è una fase da sottovalutare. Dall'interpretazione dei dati rilevati vi sarà possibile comprendere con immediatezza qual è la situazione di efficienza fisica nella quale si trova, ed intraprendere il miglior programma di allenamento per i

Personal trainer: le regole per promuovere le propria attività

Non esiste attività al mondo che non abbia bisogno di promozione e anche il personal trainer non potrà fare a meno di una certa campagna promozionale per trovare nuovi clienti. Questo bisogno è particolarmente sentito da chi opera come libero professionista, ma non è da trascurare neppure per i personal trainer impiegati come lavoratori dipendenti (che rappresentano tuttavi

L’importanza della palestra, come valutarla, come sceglierla

È stato sino a qui sottolineato che vi sono differenti modalità attraverso le quali un personal trainer può strutturare la sua attività lavorativa e, tra queste, una delle più diffuse è quella di avvalersi di una struttura preesistente all'interno della quale svolgere il proprio lavoro pur con i differenti accordi contrattuali che è possibile raggiungere. La palestra in cui si s

La specializzazione del personal trainer e gli strumenti del mestiere

L'importanza della specializzazione Si parla di specializzazione in riferimento all' ambito di competenza di un personal trainer . La specializzazione in una data area ha un duplice vantaggio: da un lato riduce fortemente la concorrenza consentendo di differenziarsi dai competitor, dall'altro accresce notevolmente le competenze specifiche in un certo settore. Anzitutto occorre

Programmare e motivare: il ruolo del personal trainer

Dopo aver effettuato i primi step con il cliente, ossia una volta richieste le informazioni sullo stato di salute, valutata l'efficienza fisica e lo stato di forma atletica, è il momento di procedere con la programmazione dell'allenamento . La programmazione è una tappa fondamentale, non si può procedere alla cieca o restare in attesa di vedere "cosa accade", "cosa migliora", sa

Il Personal Trainer e la scala dei bisogni umani

Sin qui si è cercato di fornire risposte ai quesiti che più frequentemente vengono posti all'atto della scelta di un personal trainer, o nel momento in cui viene considerata l'ipotesi di diventarlo. Sarebbe opportuno spendere qualche riga per sottolineare il ruolo sociale rivestito dal personal trainer e dall'attività sportiva in genere, senza per questo enfatizzare tale profes

Il diario di allenamento

Il diario di allenamento è uno dei più preziosi alleati di ogni atleta, ma anche di chi pratica attività sportiva in modo dilettantistico o con lo scopo di tenersi in forma, e ciascun personal trainer dovrebbe esortare i suoi clienti a tenerne uno. Un diario di allenamento è una sorta di agenda molto schematizzata che non richiede di scrivere lunghe descrizioni per ciascun g

Come si diventa Personal Trainer e come si sceglie un professionista?

Come si diventa personal trainer? Le strade per diventare personal trainer sono molteplici ma non per questo sono tutte valide nella medesima misura. La figura professionale del personal trainer è di tipo multidisciplinare, pertanto è indispensabile avere ottime conoscenze di anatomia, fisiologia e meccanica muscolare, buone conoscenze di biologia, biochimica, ali

Il questionario sulle condizioni di salute

Chi lavora come Personal Trainer o come Istruttore in palestre e centri sportivi, conosce l'importanza di operare sempre in condizioni di assoluta sicurezza rispetto alla propria clientela; questa necessità impone di sincerarsi sulle condizioni di salute di ogni singolo allievo, sia attraverso la richiesta del giudizio del medico, sia monitorando le sensazioni che vengono comunicat

Il Personal Trainer e le attività motorie di gruppo e per il tempo libero

Il Personal Trainer, nella comune accezione, è ritenuto la figura professionale che opera con un singolo cliente per volta, non di rado però, le sue competenze ed il suo background, gli consentono di diversificare la propria attività, gestendo parte della giornata lavorativa come Personal Trainer in senso stretto, ed un'altra parte lavorando con gruppi più numerosi di persone. Que

Le competenze professionali del Personal Trainer nel lavoro di gruppo

Chi si trova a lavorare nel campo delle attività motorie di gruppo, è consapevole di operare con il doppio obiettivo di far raggiungere un miglior grado di benessere ed efficienza fisica, ma al contempo di far divertire ed appagare i fruitori del servizio. Per questo dovrà possedere grande conoscenza della macchina umana e dei meccanismi che la governano, incluse le inevitabili d

Le attività motorie di gruppo per giovanissimi e per gli anziani

Queste due fasce della popolazione necessitano ulteriori attenzioni, i più giovani non sono risparmiati dai problemi legati alla sedentarietà , sia sotto il profilo delle patologie di carattere organico, come l'obesità, il diabete, la sindrome metabolica, che sotto il profilo legato ai disagi dell'accettazione e del desiderio di appartenere ad un gruppo, e di essere riconosciuti c

La scelta dell’attività

Sui benefici derivanti dall'attività fisica per il benessere psicofisico non vi sono dubbi. È tuttavia importante stabilire la quantità ideale di lavoro, il tipo di attività più appropriato, l'entità del carico e del recupero. Le regole variano da individuo ad individuo, sulla base dei suoi obiettivi , della condizione fisica di partenza, della sua età, sesso ecc. Partendo

La ginnastica aerobica

La ginnastica aerobica è certamente tra le discipline di più lungo corso nel panorama del fitness moderno, probabilmente seconda solo all'attività con i pesi. Attraverso il processo che, dalla ribalta ha portato all'attuale concezione, ha subito numerose trasformazioni ed aggiustamenti. La ginnastica aerobica nasce infatti negli Stati Uniti ad inizio anni '70, come semplificazione

Step, slide e scala di Borg

Come accennato nel precedente articolo , lo step è tecnicamente rappresentato da una base rialzata, ad altezza variabile, costituita da materiale plastico, che determina la nascita di un gradino vero e proprio. Il suo impiego è frutto del processo di evoluzione della ginnastica aerobica e della necessità di introdurre un maggior numero di passi e coreografie all'interno di una l

Total body, body pump e GAG

Total Body Il total body nasce con tutta probabilità come integrazione ed evoluzione della ginnastica aerobica, si tratta infatti di un'attività che combina le coreografie tipiche della ginnastica aerobica ad esercizi della pesistica . Di fondo quindi è un'attività di gruppo che sfrutta una base musicale per creare il ritmo delle coreografie. Spesso si fa ricorso a manubri di

Pilates

Il Pilates è un'attività nata ad inizio ‘900 dall'ingegno di Joseph Pilates, giovane e gracile Tedesco con una forte passione per le attività sportive e per il campo riabilitativo; iniziò a lavorarci su per sviluppare un lavoro finalizzato al recupero dei ballerini che fossero andati incontro ad eventuali infortuni, ma ebbe modo di migliorare la sua tecnica anche a seguito degli sp

Acquagym

L'Acquagym deve il suo esordio alla continua necessità di inserire varianti all'interno di discipline ormai diffuse e consolidate. Declinando la comune ginnastica aerobica nell'ambiente acquatico ha preso vita l'acquagym. La resistenza offerta dall'acqua è certamente uno dei principali vantaggi di questa disciplina, che consente una maggiore sollecitazione muscolare, soprattutto in

Laureati in Scienze Motorie, istruttori e mercato del fitness in Italia

Spesso ci si chiede come sia strutturato sotto il profilo delle possibilità lavorative il settore del fitness, quali prospettive offra, chi è tecnicamente l' occupato che lavora per fornire un valido supporto ai tanti fruitori che affollano palestre e fitness center della penisola. Quali sono i percorsi formativi che danno maggiori probabilità di collocarsi nel mondo del lavoro,

Mercato del fitness in Italia: occupati e tipologie di contratto

Che tipo di contratto possiedono i giovani laureati? Partiamo sempre da una visione di media generale. Il 40,6% dei laureati con titolo specialistico è impiegato a tempo indeterminato , contro il 42,4% di chi ha una laurea triennale. Considerati i lavoratori autonomi le percentuali mutano rispettivamente in un 18,8% e 9,3%. Seguono i lavoratori a progetto, il 12% dei laureati

Preparazione di Istruttori e Personal Trainer: ricerca

Se il mercato del fitness non sembra particolarmente afflitto da fenomeni di recessione, di sicuro ha dei problemi propri, primo fra tutti una elevatissima quota di lavoro sommerso , che supera di gran lunga la media degli altri settori. Spesso l'attività in palestra viene vista come un secondo lavoro il cui accesso è paradossalmente più semplice proprio per chi non

Preparazione di Istruttori e Personal Trainer: risultati della ricerca - prima parte

Domande somministrate: Con appositi esercizi è possibile allenare adeguatamente gli addominali alti e con altri si allenano meglio gli addominali bassi Risposta corretta Risposte fornite Analisi dei dati Le creme brucia-grassi possono essere un valido aiuto nel dimagrimento localizzato Risposta corretta Risposte fornite

Preparazione di Istruttori e Personal Trainer: risultati della ricerca - seconda parte

Domande somministrate: Per essere sicuri di svolgere un'attività dimagrante occorre sudare in modo molto copioso Risposta corretta Risposte fornite Analisi dei dati Durante l'attività sportiva non è indispensabile integrare i sali minerali persi con la sudorazione, l'acqua può bastare Risposta corretta Risposte fornite A

Preparazione di Istruttori e Personal Trainer: commento alla ricerca

A questo punto, sulla base delle 10 domande proposte, qual è il gruppo di partecipanti che ha gestito correttamente il maggior numero di risposte? Al primo posto vengono i laureati con laurea specialistica , o a ciclo unico (vecchio ordinamento), che hanno risposto correttamente nel 64,6% dei casi; segue chi ha partecipato a più di un corso di tipo non universita

Il Personal Trainer tra fitness e aspetto estetico

La figura del Personal Trainer assume nel contesto del " fitness estetico " un ruolo di facilitatore e di coordinatore. Per entrambi questi aspetti è ulteriormente possibile individuare differenti e numerose coniugazioni e volontariamente se ne segnalano solo le più evidenti. È possibile definirlo facilitatore poiché consente al cliente di prendere reale consapevolezza delle

Analisi della composizione corporea: la plicometria

Se al di fuori del mondo sportivo, una semplice valutazione del peso corporeo può fornire un dato attendibile sullo stato di un soggetto (sovrappeso, sottopeso, normopeso), avvicinandosi alla pratica sportiva, tale modalità non è più sufficiente. Occorre inevitabilmente accedere a strumenti di rilevazione maggiormente precisi , tanto più se ci si rivolge a

IMC: indice di massa corporea

L'indice di massa corporea ( IMC o BMI ) è un semplice e rapido calcolo che consente di stimare il peso corporeo di un soggetto, ovvero determinare se è in una condizione di sovrappeso, sottopeso o normopeso. La sua applicazione è estremamente semplice, basta misurare la statura del soggetto e il suo peso corporeo. Successivamente bisognerà applicare la formula