Preparazione di Istruttori e Personal Trainer: risultati della ricerca - prima parte
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Preparazione di Istruttori e Personal Trainer: risultati della ricerca - prima parte

Ricerca sulla preparazione di Personal Trainer e istruttori, le domande somministrate: addominali bassi, creme bruciagrassi, crampi e potassio, acido lattico e indolenzimento muscolare, integratori alimentari e allenamento

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Preparazione di Istruttori e Personal Trainer: risultati della ricerca - prima parte

Domande somministrate:

Con appositi esercizi è possibile allenare adeguatamente gli addominali alti e con altri si allenano meglio gli addominali bassi

Le creme brucia-grassi possono essere un valido aiuto nel dimagrimento localizzato

La comparsa di crampi muscolari non è quasi mai in relazione con una carenza di potassio

L'acido lattico è il principale responsabile degli indolenzimenti muscolari che si avvertono il giorno dopo l'allenamento

Gli integratori alimentari sono indispensabili per ottenere buoni risultati dall'allenamento

Domanda numero 1

Con appositi esercizi è possibile allenare adeguatamente gli addominali alti e con altri si allenano meglio gli addominali bassi

Domanda numero 1: risposta corretta

La possibilità di sollecitare in modo distinto la porzione superiore e inferiore del retto dell'addome è ovviamente il più classico dei falsi luoghi comuni. La risposta corretta è "falso".

Domanda numero 1: risposte fornite

Vero Falso Non So
Laureati con laurea triennale 29,46% 69,71% 0,83%
Laureati con laurea specialistica 19,23% 79,49% 1,28%
Studenti in Scienze Motorie 31,82% 67,17% 1,01%
Frequenza di un corso non universitario, e privi di laurea in SM 36,6% 63,03% 0,33%
Frequenza di più corsi non universitari, e privi di laurea in SM 22,78% 77,22% -
Media di chi lavora in palestre e centri sportivi 32,9% 66,13% 0,96%
Domanda numero 1: dati percentuali delle risposte fornite

Domanda numero 1: analisi del dato

Rammarica constatare che, tra chi ha seguito più di un corso di formazione di tipo non universitario (quindi anche basato su un numero di ore molto basso), esista una percentuale di errore inferiore (22,78%) rispetto ad un laureato triennale (29,46%). Ancora più grave il 19,23% di laureati con titolo specialistico che, dopo 5 anni di carriera universitaria, e decine di esami svolti, continuano a rispondere in modo errato ad una domanda francamente banale.

La batteria completa delle domande presenti nel questionario per la valutazione è composta da dieci quesiti, seguono in questa pagina i risultati ottenuti nelle domande numero 2, 3, 4 e 5.

Domanda numero 2

Le creme brucia-grassi possono essere un valido aiuto nel dimagrimento localizzato

Domanda numero 2: risposta corretta

Considerato che il dimagrimento localizzato è inattuabile, e che il semplice impiego di una crema non produce né determina un dispendio energetico, la risposta corretta è "falso".

Domanda numero 2: risposte fornite

Vero Falso Non So
Laureati con laurea triennale 12,86% 78,84% 8,03%
Laureati con laurea specialistica 19,23% 76,92% 3,85%
Studenti in Scienze Motorie 12,12% 74,75% 13,13%
Frequenza di un corso non universitario, e privi di laurea in SM 25,16% 67,65% 7,19%
Frequenza di più corsi non universitari, e privi di laurea in SM 19,23% 74,26% 6,51%
Media di chi lavora in palestre e centri sportivi 19,51% 27,13% 8,36%
Domanda numero 2: dati percentuali delle risposte fornite

Domanda numero 2: analisi del dato

È stranamente identica la percentuale di chi risponde in maniera errata nei gruppi "laurea specialistica" e in chi ha frequentato più di un corso di tipo non universitario, pur senza essere in possesso di una laurea in scienze motorie. Tuttavia, il grado di errori in linea generale è certamente più contenuto che per altre domande del questionario.
Un grande divario è riscontrabile in chi possiede il minor livello formativo preso in esame, giustificabile dall'essere una fetta della popolazione molto attenta ai messaggi pubblicitari ma che scarsamente utilizza fonti scientifiche di consultazione.

Domanda numero 3

La comparsa di crampi muscolari non è quasi mai in relazione con una carenza di potassio

Domanda numero 3: risposta corretta

La comparsa di un crampo può avere un numerose cause, la percentuale di casi in cui è implicata la carenza di potassio rappresenta un'esigua minoranza rispetto alla totalità degli eventi. La risposta corretta è "vero".

Domanda numero 3: risposte fornite

Vero Falso Non So
Laureati con laurea triennale 21,58% 79,53% 2,49%
Laureati con laurea specialistica 34,62% 58,97% 6,41%
Studenti in Scienze Motorie 19,7% 73,23% 7,07%
Frequenza di un corso non universitario, e privi di laurea in SM 24,51% 68,95% 6,54%
Frequenza di più corsi non universitari, e privi di laurea in SM 26,63% 70,12% 3,55%
Media di chi lavora in palestre e centri sportivi 25,08% 70,63% 4,29%
Domanda numero 3: dati percentuali delle risposte fornite

Domanda numero 3: analisi del dato

A questa domanda il numero di risposte errate è tra le più elevate, segno evidente che le campagne mediatiche delle aziende di integratori sono più penetranti rispetto alla consultazione di testi scientifici. È poi possibile segnalare una delle pecche dei programmi di studio previsti nel corso di laurea in SM dove molte materie assolutamente fondamentali, come la biochimica e la fisiologia, non prevedono quasi mai lo studio della disciplina applicato all'attività sportiva. Finendo col fornire concetti che non si sa come applicare ai casi pratici, e che spesso si traducono con il nozionismo e non con la conoscenza.

Preoccupante constatare che il 6,41% dei laureati con percorso di tipo specialistico, a seguito dell'iter formativo, dichiari di ignorare del tutto la risposta in merito ad una frequente situazione (quella dei crampi) che coinvolge il cuore del piano di studio, ossia le strutture muscolari.

Domanda numero 4

L'acido lattico è il principale responsabile degli indolenzimenti muscolari che si avvertono il giorno dopo l'allenamento

Domanda numero 4: risposta corretta

Alte concentrazioni di acido lattico permangono nei distretti muscolari per un periodo di tempo molto breve, successivamente vi è il trasporto al fegato e l'avvio al recupero dello scheletro carbonioso all'interno del ciclo di Cori.

Pertanto le cause dei DOMS, i dolori che compaiono con una latenza di circa 24 ore, sono da ricercare in altri fattori. La risposta corretta è "falso".

Domanda numero 4: risposte fornite

Vero Falso Non So
Laureati con laurea triennale 28,1% 71,49% 0,41%
Laureati con laurea specialistica 23,08% 73,08% 3,85%
Studenti in Scienze Motorie 31,82% 67,68% 0,51%
Frequenza di un corso non universitario, e privi di laurea in SM 43% 56,03% 0,98%
Frequenza di più corsi non universitari, e privi di laurea in SM 32,84% 66,85% 0,3%
Media di chi lavora in palestre e centri sportivi 38,59% 60,56% 0,86%
Dati percentuali delle risposte fornite

Domanda numero 4: analisi del dato

Gli errori nella risposta, da parte dei laureati in scienze motorie, sia triennale che specialistica, non fanno che confermare il problema emerso nel punto precedente, ossia la mancata coniugazione dei concetti teorici sul piano pratico. Poiché è impossibile non aver affrontato i sistemi energetici in tutte le salse nel corso dei 5 anni di studio, è incomprensibile come alcuni possano ancora attribuire all'acido lattico i dolori che compaiono a distanza di almeno 24 ore dall'allenamento. Le convinzioni ed i falsi luoghi comuni restano radicati anche dopo un percorso formativo di tipo universitario, ponendo a breve distanza il numero di rispondenti che non commettono errori tra i gruppi con laurea triennale e i soggetti privi di titoli universitari specifici, ma che abbiano seguito anche un solo corso di formazione non universitario.

Domanda numero 5

Gli integratori alimentari sono indispensabili per ottenere buoni risultati dall'allenamento

Domanda numero 5: risposta corretta

Gli integratori alimentari non contengono sostanze o elementi differenti da quelli comunemente reperibili negli alimenti. Un loro utilizzo è pertanto connesso ai soli casi in cui l'alimentazione non riesca a soddisfare il fabbisogno individuale di nutrienti. Non essendo in alcun modo indispensabili la risposta corretta è "falso".

Domanda numero 5: risposte fornite

Vero Falso Non So
Laureati con laurea triennale 16,12% 80,58% 3,31%
Laureati con laurea specialistica 25,64% 73,08% 1,28%
Studenti in Scienze Motorie 19,7% 77,27% 3,03%
Frequenza di un corso non universitario, e privi di laurea in SM 28,01% 70,03% 1,95%
Frequenza di più corsi non universitari, e privi di laurea in SM 27,22% 70,41% 2,37%
Media di chi lavora in palestre e centri sportivi 25,72% 71,38% 2,89%
Dati percentuali delle risposte fornite

Domanda numero 5: analisi del dato

L'andamento delle risposte corrette per questa domanda è di difficile interpretazione considerando che i laureati con percorso triennale sembrano quelli con le idee più chiare rispetto ai colleghi della specialistica, un divario di circa 7 punti percentuali.

È invece comprensibile il grado d'errore di chi ha seguito solo uno o più corsi, poiché in questa categoria si registra anche il più elevato tasso di assidui praticanti di discipline sportive. Proprio in queste circostanze il conseguimento di un risultato in termini di prestazione si ritiene fortemente influenzato (se non addirittura promosso) da un integratore.