Quanto costa un Personal Trainer?
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Quanto costa un Personal Trainer?

Quanto costa un personal trainer e come assumerne uno risparmiando sui costi ma senza rinunciare alla professionalità e alla sicurezza

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Quanto costa un Personal Trainer?

Il costo relativo al servizio offerto da un personal trainer può subire grandi variazioni. Ci sono vari elementi che contribuiscono alla determinazione del prezzo ed è buona norma informarsi sui prezzi praticati da più professionisti qualora si intenda affidarsi a questa figura professionale, così come è opportuno informarsi sui prezzi relativi alla piazza di riferimento nella fase di determinazione delle proprie richieste da parte di un personal trainer.

Una regola di mercato valevole in ogni settore afferma che, se si spende troppo poco, spesso si finisce col rimetterci. Questo non significa che occorra assumere il personal trainer più costoso ma semplicemente che, puntando troppo al ribasso, si rischia di trovarsi nelle mani di persone scarsamente preparate e probabilmente prive dei requisiti minimi richiesti ad un professionista. Il piccolo risparmio iniziale si potrebbe tradurre presto in infortuni più o meno gravi. Un buon metodo per ammortizzare la spesa è quello di trovare un compagno d'allenamento con un grado di preparazione analogo al proprio, richiedendo al personal trainer di essere seguiti in coppia piuttosto che individualmente. Se le esigenze sono analoghe in genere il personal trainer acconsentirà, magari con una piccola maggiorazione sul prezzo che risulterà in ogni caso meno incidente sul singolo cliente.

Un'altra soluzione è quella di rivolgersi ad un personal trainer solo per i periodi in cui l'allenamento deve subire delle variazioni, ovvero all'inizio di ciascun nuovo macrociclo. Una volta compreso il nuovo programma di allenamento (che spesso segue periodi di 2-3 mesi) sarà possibile procedere in autonomia, in questo modo basterà richiedere il servizio solo per 3-4 sedute ogni trimestre. In ogni caso i soldi risulteranno ben spesi se finiscono in mano a persone competenti, e si verrà ben ricompensati sul piano dei risultati raggiunti e dei traumi evitati. Queste considerazioni e queste proposte non necessariamente devono provenire dalla clientela, e possono essere proposte in prima persona dal personal trainer al fine di massimizzare il numero di ore lavorativamente impiegate.

Un elemento da tenere bene in considerazione è che un personal trainer viene pagato a tempo, generalmente per un'ora di servizio. Fissando un appuntamento per le 10.00 del mattino è necessario sapere che eventuali ritardi non si traducono in uno sconto, né sarà possibile chiedere che il personal trainer si trattenga oltre il tempo pattuito per compensare tale ritardo. Anzi è prassi comune dover acquistare dei pacchetti di lezioni pagandole in via anticipata, scalandole man mano che si fruisce del servizio. In questo modo si evitano situazioni spiacevoli o imbarazzanti come la richiesta di pagamento anche per lezioni saltate senza preavviso per l'incuria del cliente.

Certamente sarà possibile prevedere delle eccezioni, tollerando ad esempio un ritardo occasionale nel caso in cui non si abbiano ulteriori appuntamenti, ma è un atto di cortesia e non un dovere. Allo stesso modo è un diritto del cliente esigere la massima puntualità e, nel caso di ritardo del professionista, si potrà non solo decurtare quanto già pagato ma sarebbe buona norma che il personal trainer stesso offrisse anche una ulteriore seduta in omaggio.