NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione riconosciuti Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 93377230

Autismo

Introduzione all'autismo e alla sindrome di Asperger. Le cause dell'autismo, le manifestazioni e le peculiarità motorie e psichiche del bambino autistico, l'intervento educativo ed il ruolo della pet terapy.

Autismo

È difficile parlare di autismo come di una malattia; si può più facilmente intenderlo come un disturbo dello sviluppo delle funzioni psico-mentali. La sintomatologia viene, di solito, messa in evidenza intorno ai due anni (anche se le carenze potrebbero essere evidenziate prima), poi si manifesta come disturbo pervasivo dell'evoluzione che mette a repentaglio il funzionamento men

Cause dell'autismo

Molto si è scritto sull' origine dell'autismo , ma poco è chiaro della patogenesi; anche la denominazione più accettata di disturbo dello sviluppo psichico è vaga ed imprecisa. Forse il modello psico-neuro-biologico si avvicina di più a quanto si osserva; si tratterebbe di un disordine della mielinizzazione dei circuiti cerebrali, a causa del quale le percezioni risultano intollera

Caratteristiche del bambino autistico

Il soggetto autistico, più che essere affetto da un ritardo, ha modalità differenti di interpretazione e comprensione del mondo che lo circonda. Per quanto molti presentano anche varie e più o meno gravi forme di ritardo mentale o deficit che aggravano ulteriormente la situazione. Gli ambiti nei quali è possibile evidenziare le maggiori differenze interpretative sono molteplici, ce

La memoria nei bambini autistici

I bambini autistici presentano una memoria eroica ben sviluppata che gli consente di ricordare facilmente frasi ascoltate poco prima. Quando la rievocazione non è immediata le difficoltà crescono e la situazione peggiora se nell'intervallo della rievocazione i soggetti svolgono un'altra attività. Quello che sicuramente crea problemi nella memorizzazione è la capacità di utilizzar

Altre caratteristiche del bambino autistico

Una delle caratteristiche più tipiche del linguaggio di soggetti autistici è l' ecolalia ovvero la ripetizione di forme verbali appena udite o conosciute. In passato veniva considerata un'inutile forma ossessiva di stimolazione, recentemente se ne studiano le potenzialità comunicative. Ad esempio, un simile atteggiamento, è riscontrabile quando il soggetto non comprende il signifi

La funzione simbolica nel bambino autistico

Da studi effettuati risulta che anche i bambini affetti da autismo sviluppano generalmente schemi senso motori adeguati, secondo i criteri piagetiani, mostrando buona padronanza relativamente alla permanenza e all'uso di oggetti. Reali difficoltà si notano quando devono usare degli oggetti per rappresentarne degli altri, cosa che dovrebbe comparire vers

Cecità della mente

Una delle teorie maggiormente accreditate per spiegare il quadro clinico del bambino autistico è quella definita " cecità della mente " secondo la quale sarebbe possibile spiegare non solo gli handicap manifesti ma anche il fatto che alcune abilità restino funzionanti. La teoria della cecità della mente ipotizza che l'attività percettiva e rappresentativa di base funzioni in manie

Intervento educativo - prima parte

Gli approcci di intervento riabilitativo dei soggetti autistici sono molteplici. Quelli sinteticamente descritti di seguito sono i maggiormente utilizzati in ambito internazionale. Programma di intervento comportamentale precoce Tale teoria si basa sul presupposto che alla base dell'autismo ci sia una causa di natura neurologica, che si concretizza in particolari modalità comport

Intervento educativo - seconda parte

La Comunicazione Facilitata La tecnica della Comunicazione Facilitata (CF) è stata messa a punto alla fine degli anni 80 da Chosley e Biklen e diffusa in seguito soprattutto negli Stati Uniti ed in Australia. Per Comunicazione Facilitata si intende un metodo per facilitare la comunicazione in cui un terapista abilitato - il facilitatore- offre un sostegno alla mano o al braccio

Animal Assisted Therapy

In questo tipo di terapia gli animali entrano in scena e diventano co-protagonisti del processo terapeutico . Ci sono svariati modi in cui questo può avvenire. Nell'ippoterapia, o terapia con il mezzo del cavallo, vengono sfruttate alcune caratteristiche fisiche del cavallo, insieme a valenze psicologiche e sociali legate al cavallo ed all'ambiente del maneggio. Il particolare mov

L'espressione grafica

L'interesse suscitato nel corso degli ultimi anni, in vari ambienti, in merito allo scarabocchio , non è da considerarsi privo di fondamento. L'analisi che è stata condotta denota, infatti, l'importanza del potere comunicativo di un tale elementare grafismo. È il tipico modo di esprimere sensazioni e stati d'animo del bambino, ancora incapace di una comunicatività verbale t

Cerca tra i nostri articoli

pulsante_div_chiusura_mouseup

Informativa privacy