Altre tecniche proiettive
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Altre tecniche proiettive

Breve disamina delle altre tecniche proiettive: tecniche verbali, tecniche espressive, tecniche basate sulle immagini.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Altre tecniche proiettive

Brevemente citeremo anche altre tecniche proiettive, ricordando sempre però, che la tecnica di sviluppo poggia sulle stesse basi. Le altre tecniche sono:

  • Tecniche verbali (Rientrano in quest'ordine i test di libere associazioni di parole, presenti in un elenco predisposto per questo scopo, e i test del completamento di frasi)
  • Tecniche basate sulle immagini (P-F Study, basato sullo studio del grado di frustrazione)
  • Tecniche espressive (si riallaccia moltissimo alle interpretazioni di espressioni grafiche poiché, al soggetto, viene richiesto proprio di disegnare ed, in seguito, di inventare una storia).

Concludendo potremmo ribadire l'importanza della forma grafica nell'interpretazione di uno stato psichico, anche inconscio, grazie ai numerosi vantaggi che le tecniche proiettive consentono e, dei quali, abbiamo già ampiamente parlato.
Tecniche che si prestano ad una relativamente facile interpretazione non solo del disegno di per se stesso, ma di quanto è accessorio ad esso (spazio utilizzato, ampiezza e forza del gesto). Esse hanno inoltre la capacità di rivelare gli aspetti non manifesti, latenti o inconsci della personalità. Conseguentemente potremo asserire che, le tecniche proiettive, non studiano solo le caratteristiche emotive, motivazionali e interpersonali, ma anche aspetti intellettuali del comportamento individuale, come ad esempio il livello mentale generale e l'originalità.

È evidente che le tecniche proiettive si differenziano molto, soprattutto in merito all'attendibilità dei dati raccolti, fermo restando la difficoltà di contraffazione dovuta alla proposta di attività interessanti se non divertenti, che riducono immediatamente diffidenza ed imbarazzo dell'esaminato nei confronti del relatore.