La percezione dello sport nella scuola dell'obbligo: le risposte - terza parte
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

La percezione dello sport nella scuola dell'obbligo: le risposte - terza parte

Il ruolo della scuola nell'educazione sportiva. L'indagine mostra il generale gradimento del campione nei confronti dell'attività motoria e la considerazione positiva nei confronti dell'insegnante.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Preferisci lo sport di squadra o individuale?
M F
Scuola Elementare
  • 86% sport di squadra
  • 10% sport individuale
  • 4% nessuno dei due
  • 78% sport di squadra
  • 14% sport individuale
  • 8% nessuno dei due
Scuola Media
  • 83% sport di squadra
  • 14% sport individuali
  • 3% nessuno dei due
  • 77% sport di squadra
  • 19% sport individuali
  • 4% nessuno dei due

Lo sport di squadra è largamente indicato come quello preferito. Da notare, in ogni modo, come nella scuola media la percentuale rivolta allo sport individuale aumenti a proposito del fatto che comincia, in quella età, ad affermarsi la individualità e la iniziale ricerca dell'affermazione del proprio sé corporeo e psicologico.

Ti diverte l'attività motoria che fai a scuola?
M F
Scuola Elementare
  • 85% si
  • 11% abbastanza
  • 4% no
  • 79 % si
  • 14% abbastanza
  • 7% no
Scuola Media
  • 89% si
  • 9% abbastanza
  • 2% no
  • 81% si
  • 15% abbastanza
  • 4% no

La quasi totalità dei bambini/e dichiara di gradire l'attività motoria fatta a scuola. Le poche risposte negative sono state giustificate da diverse ragioni come, tra le altre: "No perché i maschi giocano sempre al calcio", oppure "No perché vorrei fare altri sport che a scuola non ci sono". La consistenza positiva di questo dato dovrebbe far riflettete i nostri organi scolastici circa le potenzialità educative che, un'attività come quella motoria, proprio per l'alto grado di accettazione, potrebbe rivestire interdisciplinarmente in tutta la programmazione didattica.

Un altro dato interessante è quello scaturito dalle risposte alla domanda "Che cosa pensi del tuo insegnante d'Educazione Fisica o Istruttore/Istruttrice?" Il 96% dei bambini/e delle Scuole Medie hanno indicato il loro insegnante come un "amico", "professore amico" o usando altri termini i quali n'esprimevano un ruolo positivo dal punto di vista educativo.

Alle Scuole Elementari, il fatto che l'insegnante d'attività motoria è una maestra curricolare ha reso un po' più ambigue le risposte, nel senso che, per esempio, molti bambini hanno scritto che "Ai campetti è brava [buona, come un'amica...], in aula un po' meno", il che, in ogni caso, non fa altro che rafforzare la consapevolezza del ruolo coinvolgente, anche dal punto di vista affettivo/relazionale, che la motricità condivisa può rivestire.