Analisi del movimento dell'anziano
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Analisi del movimento dell'anziano

Il lavoro concerne un innovativo approccio allo studio della Analisi del Movimento. Si tratta di un indagine pilota che ha come obiettivo quello di trasformare lo smartphone in uno strumento, per monitorare i movimenti

Cerca tra i nostri articoli

Valutazione del cammino e ostacoli quotidiani

L'innovazione tecnologica e l'uso di sistemi avanzati e si stanno dimostrando preziosi nell'arricchire ed integrare i tradizionali metodi di valutazione di funzionalità dei gesti motori quotidiani e, in molti casi, possono fornire informazioni ed indici di grande utilità nella scelta e nel controllo dei percorsi di allenamento al mantenimento dell'efficienza fisica. Lo studio de

Tipo di dati misurati

Nell'analisi del movimento si misurano tre diversi tipo di dato: Dati cinematici: cioè i movimenti del corpo (vengono misurati utilizzando i sistemi di MOTION CAPTURE). Dati dinamici: cioè le forze e i movimenti angolari (vengono misurati utilizzando piattaforme di forza e altri sensori). Dati elettromiografici: cioè i segnali elettrici di attivazione dei muscoli (vengono

Sistemi dinamometrici

I sistemi dinamometrici sono classicamente rappresentati dalle pedane di forza di tipo piezoelettrico o dalle pedane di tipo meccanico; entrambi basate sulla differenza di potenziale elettrico in un circuito, la prima formata da lamine di quarzo mentre la seconda da un materiale gommoso –conduttivo opportunamente sagomato in modo da variare la sua forma e quindi la resistenza, co

Sistemi magnetici

Con i sistemi magnetici è possibile misurare l'intensità e l'orientamento di un campo magnetico utilizzando degli appositi sensori. È possibile generare un campo magnetico di orientamento e intensità note utilizzando degli appositi generatori. È dunque possibile calcolare la posizione e l'orientamento di un sensore rispetto ad un generatore di campo magnetico . Posizionando in

Materiali e metodi

In questo capitolo andremo a descrivere i materiali usati per l'indagine, descrivere i vari test effettuati con descrizione dettagliata delle strategie usate dai soggetti, della biomeccanica dei vari gesti motori, dei principali muscoli interessati e delle principali cause patologiche. Accelerometro e smartphone Uno smartphone è un telefono cellulare con una capacità informatic

Controllo posturale

Il controllo posturale e la gestione del disequilibrio, cioè la capacità di gestire situazioni ad alta instabilità vicine al punto in cui l'equilibrio non è più recuperabile, si basano sull'intervento coordinato e sinergico dei meccanismi archeopropriocettivi, visivi e vestibolari Il sistema archeopropriocettivo rappresenta l'intelligence , cioè un capillare servizio informativ

Sistema visivo, vestibolare

Il sistema visivo è un e vero e proprio sistema di puntamento che permette di ancorare il corpo a punti di fissazione, migliorando la precisione del controllo posturale, basato sulle sole informazioni archeopropriocettive . Ad occhi aperti, infatti, le oscillazioni laterali del capo non superano qualche millimetro, mentre ad occhi chiusi aumentano in ampiezza ed in frequenza.

TUG, Meter test, ciclo del passo

La prova si compone delle seguenti fasi: Partire da seduto Alzarsi Camminare percorrendo una distanza di 3m Effettuare una svolta di 180° Tornare alla sedia Sedersi Materiale richiesto per allestire la prova: sedia, strumento di misura della distanza, conetto. Note per l'esaminatore: per effettuare il test occorre uno spazio minimo di circa 6m (3m di cammino più l

Funzioni arto inferiore durante il passo

Ciascuna delle otto fasi del passo, appena citate, ha un preciso obbiettivo funzionale ed è caratterizzata da uno schema di movimento sinergico per raggiungere tale obbiettivo. La combinazione sequenziale delle fasi è inoltre in grado di far effettuare all'arto tre compiti di base: l'accettazione del carico, l'appoggio singolo e l'avanzamento dell'arto . Accettazione del carico

Muscoli arto inferiore

Un ruolo importante nel ciclo del passo viene svolto dai muscoli dell'arto inferiore, i quali si suddividono in muscoli dell'anca, della coscia e della gamba. Muscoli dell'anca La suddivisione dei muscoli dell'anca può essere fatta considerando lo sviluppo e l'inserzione dei muscoli. Si possono quindi distinguere i muscoli dorsali in un gruppo anteriore e uno posteriore e i musco

Attività muscolare durante il passo

La transizione dall'appoggio all'oscillazione è compiuta nella preoscillazione, a cui segue, nell'oscillazione iniziale, un'azione sinergica dei muscoli flessori che sollevano e fanno avanzare l'arto. Nell'oscillazione intermedia continua l'attività muscolare presente in quella iniziale, con una minima azione muscolare aggiuntiva. Preoscillazone Nella preoscillazione il muscolo

Alterazioni del passo, stair test

Di seguito riporto una tabella con le possibili alterazioni del passo nelle diverse fasi del ciclo. Alterazione del passo Cause probabili 1. Da impatto calcaneare a appoggio plantare schiaffeggiamento del piede moderata deb

Discesa delle scale

Come nel cammino in piano e nella salita delle scale, ciascun arto ha una fase di appoggio e una di oscillazione. L'inizio del passo sullo scalino (stage 0) è quando l'arto destro è appoggiato sullo scalino inferiore, mentre l'arto opposto sta iniziando ad alzarsi dallo scalino superiore . La fase di appoggio, dura dallo stage 18 allo stage 10, il che significa, 12 dei 19 stages,

Metodologia dell'indagine

Soggetti Abbiamo svolto l'indagine su 46 soggetti anziani e 12 soggetti di controllo giovani .I soggetti sono stati esclusi se presentato alcuna disturbi come, grave osteoporosi, cancro, artrite o diabete o altre condizioni neurologiche o vestibolari che si pensa possano influenzare l'andatura. I partecipanti hanno firmato moduli di consenso informato e la dichiarazione del trat

Considerazioni finali e conclusioni

I risultati ottenuti e descritti precedentemente sono quasi tutti confermati da precedenti studi in bibliografia. Nel test di analisi posturografica statica gli anziani risultano avere maggiore oscillazioni rispetto ai giovani, la differenza tra i 2 gruppi aumenta nelle prove ad occhi chiusi dove viene a mancare l'aiuto del sistema visivo, si può ipotizzare che gli anziani nel c

Recupero funzionale e motorio nell'anziano

Nell'arco della vita e con l'avanzare dell'età assistiamo ad un'involuzione delle capacità motorie, che conducono inevitabilmente a un peggioramento della qualità della vita stessa. Oggi è possibile contrastare questa tendenza servendosi dell'attività fisica come chiave per migliorare la sicurezza dei movimenti della vita quotidiana. Recenti studi hanno infatti dimostrato come l'uo