Attività fisica in età evolutiva: benefici
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Attività fisica in età evolutiva: benefici

Benefici anche nel lungo periodo: prevenzione e riduzione del rischio di malattie croniche, dell'obesità, dell'osteoporosi. L'attività fisica in età precoce incrementa anche le abilità motorie e la funzione cognitiva

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Attività fisica in età evolutiva: benefici

I benefici per la salute dell'attività fisica sono ben documentati nel rapporto del Surgeon General's Report on Physical Activity and Health (U.S. Department of Health and Human Services, 1996). Tra i vantaggi descritti nella relazione c'erano la riduzione del rischio di morte prematura, basso rischio di malattie cardiache, cancro del colon, ipertensione, diabete, osteoporosi, oltre ad una migliore salute mentale e fisica.

Altre importanti relazioni hanno documentato i benefici per la salute e per il benessere dovuti ad una regolare attività fisica, tra cui Healthy People 2010 (U.S. Public Health Service, 2000), che delineava importanti obiettivi di salute per gli USA. Dieci anni fa l'American Heart Association (American Heart Association, 1992) ha riconosciuto la vita sedentaria come un fattore di rischio primario per le malattie del cuore insieme agli elevati lipidi nel sangue, ipertensione e fumo. Ovviamente le prove a sostegno dei benefici dell'attività fisica sono forti.

L'attività fisica e la prevenzione dell'obesità

L'obesità e l'aumento del peso è stato associato ad un maggiore apporto calorico e alla mancanza di dispendio calorico (inattività) tra i bambini negli Stati Uniti (Berkey et al., 2000). Inoltre l'aumento del diabete di tipo II tra i bambini è stata associato all'aumento del sovrappeso tra i bambini e gli adolescenti (Kaufman, 2002).

Attività fisica, crescita e sviluppo fisico

Ci sono prove che dicono che la perdita del tessuto osseo (osteoporosi) che si verifica nel corso della vita è associato alla mancanza di attività fisica in età precoce (USDHHS, 1996). Il carico regolare e/o lo stress dell'osso durante l'attività fisica nell'infanzia è importante per lo sviluppo del picco di massa ossea (la massa più alta nelle ossa). Il picco di massa ossea si raggiunge nei primi anni di vita. Coloro che sono attivi raggiungono una massa maggiore e hanno meno probabilità di avere bassa massa ossea (osteoporosi) più in là nella vita. Oltre al suo contributo per la crescita e lo sviluppo scheletrico, una regolare attività fisica è importante per lo sviluppo della forma muscolare (forza e resistenza muscolare), nonché per lo sviluppo di altri sistemi del corpo (come l'apparato circolatorio, il respiratorio e quello nervoso).

Attività fisica e forma fisica

L'attività fisica regolare ha dimostrato di contribuire al miglioramento delle componenti della forma fisica relative alla salute tra i bambini. Tuttavia, il rapporto tra attività fisica e forma fisica non è forte tra i preadolescenti (Payne & Morrow, 1993) ed è per questo motivo che molti esperti sottolineano l'importanza di promuovere stili di vita attivi, piuttosto che enfatizzare troppo gli alti livelli di prestazione in questa fascia di età.

Attività fisica e abilità motorie

Molti tipi di abilità motorie sono importanti per la crescita della persona. È attraverso il coinvolgimento regolare nell'attività fisica che queste abilità sono apprese e consolidate. Le abilità motorie della vita quotidiana comprendono la locomozione (camminare, correre), la scrittura, l'esecuzione di faccende quotidiane, lo svolgimento delle attività inerenti l'igiene personale, per citarne solo alcune.

Le abilità motorie di lavoro per i bambini, includono i compiti scolastici e le faccende domestiche che richiedono attività come il sollevamento e il trasporto. Una vasta gamma di esperienze motorie può contribuire allo sviluppo di tutti i tipi di abilità motorie. È dimostrato che le abilità apprese in età precoce migliorano la capacità del bambino di partecipare alle attività nel corso della vita (Malina, 1996).

Attività fisica e funzione cognitiva

I bambini imparano attraverso il movimento. Così come l'attività fisica è importante per gli aspetti fisici della crescita e dello sviluppo, è importante per le funzioni cognitive. Una sintesi recente dei risultati di diversi studi (meta-analisi) indica che l'attività fisica durante l'infanzia è legata al funzionamento generale cognitivo e al rendimento scolastico

Attività fisica e benessere

Il benessere, la componente positiva di buona salute, è associata a stati positivi di ben-essere come autostima, auto-efficacia, e stati d'animo positivi. Lo stato di benessere, comunemente associato ad una buona salute mentale, si arricchisce con una regolare attività fisica. La ricerca suggerisce che le esperienze positive di attività fisica possono migliorare il benessere tra i bambini (Fox, 2000; Gruber, 1985) (Pangrazi et al., 2003).