Attività motoria e riduzione del rischio di caduta
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Attività motoria e riduzione del rischio di caduta

Argomento della tesi è una revisione della letteratura relativa al rischio di caduta nell'anziano. Importanza della caduta, fattori di rischio, la valutazione del rischio di caduta

Cerca tra i nostri articoli

Attività motoria e rischio di caduta, revisione della letteratura

Per attività fisica adattata (AFA) si intendono programmi di esercizio non sanitari , svolti in gruppo, appositamente disegnati per cittadini con malattie croniche finalizzati alla modificazione dello stile di vita per la prevenzione secondaria e terziaria della disabilità. Si è dimostrato che in molte malattie croniche il processo disabilitante è aggravato dall' effetto additivo

I fattori di rischio in generale

La ricerca in letteratura ha evidenziato come i seguenti fattori aumentino il rischio di caduta negli gli anziani. Secondo l'OMS i fattori di rischio si possono suddividere in due categorie: Fattori intrinseci legati al paziente Fattori estrinseci relativi all'ambiente e alle attrezzature Per quanto riguarda i fattori intrinseci legati al paziente sono : Anamnesi di precede

Dall'analisi alla modificazione dei fattori di rischio: letteratura italiana e internazionale

Da una revisione tematica del dicembre 2008; "Attività fisica, funziona muscolare, cadute e fratture" di Magnus K. Karlsson, Anders Nordqvist e Caroline Karlsson, è emerso che la metà delle donne ed un terzo della popolazione maschile, durante il corso della loro vita soffre almeno di una frattura, seguita da morbosità e mortalità. Ovviamente le fratture sono associate a costi mo

Dall'analisi alla modificazione dei fattori di rischio: letteratura italiana e internazionale – seconda parte

In Italia uno studio condotto nel 2000 presso l'ULSS 22 della regione Veneto ha evidenziato che la frequenza delle cadute accidentali è pari allo 0, 86% su. Un altro studio condotto dall'H S. Orsola Malpighi di Bologna stima che le cadute accidentali si verificano nel 5% dei ricoveri nei reparti coinvolti nello studio e nell'1% circa del numero totale dei ricoveri del presidio Os

Bibliografia

ADAPT programma Europeo di attività fisica Emily B. Kahn, phD, MPH, Leigh T. Ramsey, PhD, Ross C. Brownson, PhD, Gregory W. Health, DHSc, MPH, Elizabeth H. Howze, ScD, Kenneth E. Powell, MD, MPH, Elaine J. Stone, PhD, MPH, Mummy W. Rajab, MS, Phaedra Corso, PhD, and the task Force on Community Preventive Service. The effectiveness of Interventions to Increase Physical Activity A