4° giornata - umori e previsioni
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

4° giornata - umori e previsioni

Sabato di campionato per la squadra di Carlo Ancelotti. I rossoneri affrontano il Livorno in casa amaranto, in una partita difficile su un campo..

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Sabato di campionato per la squadra di Carlo Ancelotti . I rossoneri affrontano il Livorno in casa amaranto, in una partita difficile su un campo che quest'anno ha già mietuto la prima vittima eccellente: la Fiorentina. La formazione di Arrigoni ritrova dal primo minuto il bomber idolo della curva, Lucarelli, alle sue spalle una squadra molto coperta. Ancelotti pare aver deciso di schierare di punta il tridente Kaka, Oliverira, Indaghi . A riposo Pirlo e Cafù. Grande occasione per il Milan di salire a ridosso delle prime, cominciando a far sentire il fiato sul collo a Roma ed Inter.

Inter attesa alla conferma contro l'involuto Chievo. Ritrova il posto in squadra Figo, mentre fa l'esordio la coppia d'attacco Adriano – Crespo. Impossibile comprendere se si tratti di un esperimento o se il tecnico si trovi costretto a questa scelta solo per la contemporanea assenza di Recoba e di Cruz e per l'arrivo in ritardo dello svedese causa nascita del primogenito.

La Roma di Spalletti si gioca parte della propria credibilità nella trasferta parmense. La squadra allenata dall'emergente Pioli ha sempre ben figurato nel corso delle tre partite finora giocate, ma ha raccolto un misero punto nella prima, in casa del Toro. Grandi attenuanti per i gialloblù che hanno affrontato, dopo la trasferta sabauda, il Milan e la Fiorentina. I giallorossi devono fare a meno degli infortunati Mancini e Taddei. Come visto nella partita persa in casa contro l'Inter, il gioco fluido e gradevole dell'allenatore toscano difficilmente può prescindere dalla presenza dei due esterni. Rosi e Tonetto le alternative in campo: la panchina corta è l'unico grande limite dei capitolini in questa stagione.

La capolista Palermo gioca la quarta partita in casa del roccioso Empoli di Cagni. Partita difficile: per la prima volta la squadra di Guidolin si troverà alle prese con le vertigini da primo posto. Non a caso il tecnico veneto non rinuncia all'esperienza di Eugenio Corini, e sopperisce all'assenza di Simplicio con un centrocampista di contenimento come Guana.
Dal punto di vista tecnico la partita più interessante della quarta giornata sembra essere il posticipo. In campo Udinese e Fiorentina , con due stati d'animo contrapposti. La formazione di Prandelli è reduce da una corroborante vittoria davanti al pubblico amico, gli uomini di Galeone si sono dovuti accontentare di un deludente pareggio al Marassi, dopo essere stati in vantaggio di tre reti. In campo Liverani ma soprattutto Luca Toni, squalificato nella giornata precedente ma riabilitato con decisione storica grazie alla prova televisiva.

La Lazio torna davanti al proprio pubblico dopo la meritata vittoria contro il Chiedo . I giocatori di Delio Rossi sembrano aver finalmente compreso quali difficoltà avranno davanti quest'anno, e si sono mossi al Bentegodi con maggiore piglio ed attenzione. Urge una conferma contro l'ottima Atalanta di Colantuono. Questo allenatore ha dimostrato tutto ciò che doveva nelle serie cadette, e si sta imponendo anche nella massima divisione. Esordio dal primo minuto del fantasista di fascia Foggia, una promessa del calcio italiano, che va a sostituire il deludente Manfredini.

Secondo derby siciliano consecutivo: la rivelazione Messina affronta il neo-promosso Catania, in una sfida affascinante densa di contenuti emotivi. Di fronte gli attaccanti Corona e Riganò, accomunati da un'esplosione tardiva nel calcio che conta.
La Samp rischia grosso al Del Duca contro un Ascoli affamato di punti. Reggina e Torino contro in una sfida che sa di Serie B, mentre il Cagliari è chiamato al riscatto dal deludente avvio di stagione contro il Siena di Beretta.