Bagarre Champions e salvezza
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Bagarre Champions e salvezza

20 punti di vantaggio, 25a vittoria in campionato, 5 punti più della Juventus dello scorso campionato, un incredibile + 22 in media inglese...

Autore:
Ultimo aggiornamento:

20 punti di vantaggio , venticinquesima vittoria in campionato, 5 punti più della Juventus-record dello scorso campionato, un incredibile +22 in media inglese. Il pareggio di Roma e Milan permette ai nerazzurri un ulteriore allungo, che potrebbe consentire agli uomini di Mancini di appuntarsi ufficialmente lo scudetto sul petto con addirittura 7 turni di anticipo. Davvero un peccato l'uscita dalla Champions senza aver perso, visto il copioso vantaggio da gestire. Il Parma si è opposto con dignità al ruolo di agnello sacrificale, ma i pericoli, quando si gioca contro l'Inter, provengono da ogni zona del campo e da ogni giocatore. L'assenza dei colpi geniali di Zlatan Ibrahimovic viene compensata da una fantastica invenzione del brasiliano Maxwell , che dopo aver tenuto in campo il pallone con una magia, chiude un triangolo ad alta velocità con Crespo , e, dopo una serpentina che lascia sul posto 3 uomini, scaglia la palla in rete. Il secondo gol di Crespo è frutto di un'azione caparbia di Adriano, che è in attesa di riconferma. Mancini, oramai è chiaro, gli preferirebbe Toni, per creare una coppia fantastica tutta fantasia e potenza.

Un vantaggio che la Roma non ha più sulla terza in classifica, la Lazio. I giallorossi pareggiano l'incontro casalingo con il Milan, con molti rimpianti vista la netta superiorità dimostrata. Passati in vantaggio grazie ad una proditoria bordata da fuori area di Mexes , vengono raggiunti in maniera casuale da Gilardino. Il primo tempo dei rossoneri è inguardabile, gli uomini di Spalletti macinano gioco ad una velocità impressionante e sprecano diverse occasioni. Nel secondo tempo la Roma rallenta, in vista della gara casalinga con il Manchester United , ed i rossoneri tornano in gara. Dopo la rete del pareggio, Gilardino si divora l'unica altra occasione del Milan, mandando fuori un pallone che chiedeva solo di essere spinto nel sacco.

La Champions League

Nella corsa ai posti in Champions il Milan perde altri 2 punti dalla soprendente Lazio di questi tempi. 7 vittorie consecutive per gli uomini di Delio Rossi, ottava vittoria in trasferta, dodicesimo risultato utile consecutivo. Al netto delle penalizzazioni la Lazio sarebbe comunque terza, con 2 punti di vantaggio sulla Fiorentina e 3 sul Milan, a soli 4 punti dalla Roma. Roma che oramai è un obiettivo dichiarato della compagine capitolina. Snodo fondamentale per tentare l'aggancio è il derby , in programma tra 4 giornate, e, per vie traverse, la strada più o meno vincente dei giallorossi in Champions. Rocchi , 13 gol e 6 assist, si mostra sempre più decisivo, e ieri oltre al gol ha servito a Mauri e Behrami 2 palloni da spingere solo oltre la linea di porta. La Lazio gioca bene, e si diverte nel farlo. Sono 14 gli uomini della formazione biancoceleste ad essere andati in rete, a dimostrazione della forza del collettivo.
Il Palermo , invece, non riesce più a vincere. Pareggio a reti inviolate all'Olimpico contro un Torino in risalita, ma non certo irresistibile. Gli uomini di Guidolin partono con coraggio, ed inanellano un paio di occasioni nella fase iniziale del match, ma poi subiscono il ritorno dei granata, che vincono la gara ai punti. I rosanero erano considerati inattaccabili dalle concorrenti, ed adesso accusano 4 punti di distacco dalla Lazio che ha addirittura una gara da recuperare e 3 punti di penalizzazione. L'assenza di Amauri si è dimostrata molto più deleteria del prevedibile, il Palermo non riesce ad arrivare al gol con la facilità della prima parte del campionato.
Roboante vittoria invece per l'Empoli , sempre più grande sopresa del campionato. La squadra di Cagni rifila 4 gol all'Ascoli, che pare oramai condannato alla retrocessione. I marchigiani devono affrontare nelle prossime 2 partite la Fiorentina al Franchi e la Lazio in casa. Sfide sulla carta impossibili, che potrebbero interrompere i sogni di rimonta di Sonetti. I toscani hanno adesso 45 punti, e sono la squadra che più ha migliorato il proprio andamento rispetto alla scorsa stagione: +19.

La Coppa UEFA e la salvezza

La Fiorentina pare invece dover abbandonare i sogni di gloria. In doppio vantaggio contro l'Atalanta, a Bergamo, si fa rimontare, rimanendo a 38 punti, 10 dal Palermo, 7 dall'Empoli e soprattutto 6 dal Milan. I viola però possono ragionevolmente acquisire un posto in UEFA, che, considerando le premesse è tutt'altro che disprezzabile.
Sampdoria e Chievo si accontentano di un pareggio al Bentegodi. La rete blucerchiata è a firma di Quagliarella , che ha battuto il portiere clivense con un tiro a sorpresa da 40 metri . La prodezza individuale migliore di tutto il torneo. Grande gol per tecnica, ma soprattutto per il carattere e l'arguzia dimostrata. Il pareggio del Chievo è frutto di un errore grossolano del portiere, e consente a Delneri di portare a casa almeno un punto, meritato. Il cambio Pillon – Delneri è stato molto efficace. I gialloblu si stanno lentamente tirando fuori dalla zona calda della classifica, e con 4 punti di vantaggio su un Messina disastroso, se non sicuri, possono dirsi almeno sereni. Brucia molto il pareggio contro i siciliani di 2 turni fa, quando i padroni di casa avevano dominato ed erano stati raggiunti grazie ad un discutibile rigore di Riganò.

Dalla lotta per non retrocedere cerca di tirarsi fuori il Livorno , con successo. 4 gol al Catania, tripletta di Lucarelli che raggiunge la ragguardevole cifra di 100 gol nella massima serie. I siciliani passano in vantaggio, ma è un periodo nero per la squadra di Marino, che grida al complotto per il rigore comminato dall'arbitro contro la sua squadra.

Siena e Cagliari fanno un bel balzo in avanti. Inaspettata trasferta corsara dei toscani, che con molta fortuna ed ardore agonistico sbancano Reggio Calabria. Mazzarri paga l'avvio strepitoso, e comincia a perdere troppi punti in casa. La sua unica fortuna è che il Messina è davvero una formazione modesta, che solo la retrocessione della Juventus ha mantenuto in A. Il Cagliari del vecchio-neo allenatore Giampaolo, infatti, non ha avuto difficoltà a battere con 2 gol di scarto i siciliani, ed anzi il punteggio finale non riassume fedelmente l'andamento della gara.

Prospettive

La lotta per i posti Champions, così avvincente per il fascino della maggiore competizione continentale, ma anche per i lauti introiti di carattere economico che garantisce, avrà una svolta decisiva in questo mese di Aprile. Saranno 5 le partite, considerando anche il recupero della ventiduesima giornata. Sulla carta, favoriti almeno per la terza piazza appaiono gli uomini di Delio Rossi, che hanno 3 turni potenzialmente agevoli, Messina in casa, Ascoli fuori e Chievo di nuovo all'Olimpico. La Lazio ha bisogno del bottino pieno per affrontare Roma, Fiorentina ed Inter nelle successive 4 partite, inframezzate da una gara ad alto rischio per l'ordine pubblico contro il Livorno.

Sabato prossimo nel posticipo serale incredibile sfida Champions dei toscani contro il Milan, appesantito dalla gara contro il Bayern Monaco. I rossoneri stanno puntando tutto sulla Coppa, confidando di riuscire ad acciuffare il quarto posto per l'evidente superiorità della sua rosa. In realtà il campionato rossonero è disastroso. Al di là della penalizzazione i milanesi hanno collezionato 52 punti, 12 in meno dello scorso anno, 27 in meno rispetto ai cugini. Si tratta di una squadra da rifondare, con uomini oramai logori. Il sogno Ronaldinho è solo uno specchietto per le allodole. Il Milan ha in primis problemi in difesa, dove il solo Nesta è giocatore di livello. La sfida di martedì si annuncia difficile. Il Bayern sta crescendo, anche se troppo tardi per ritornare in lotta per la vittoria in Bundesliga, ed ha battuto lo Schalke, primo nel campionato tedesco, con un autoritario 2-0. Nel caso di mancato passaggio del turno, la stagione di Ancelotti sarebbe da rubricare come fallimentare su tutta la linea.

Il match più bello dei quarti di finale è quello tra Roma e Manchester United, mercoledì. Sir Alex Ferguson ha perso per infortunio la colonna Vidic, difensore di spessore, oltre al capitano Neville. Spalletti invece non ha a disposizione Pizarro e Tonetto. Difficile qualsiasi pronostico. I bookmakers danno favorita la compagine romana per la gara di andata, ma puntano forte sul passaggio del turno da parte degli inglesi. Sulla carta il Manchester sembra una squadra adatta al gioco di Spalletti, tutto velocità e tagli improvvisi. È anche vero che la forma strepitosa di Cristiano Ronaldo potrebbe mettere in difficoltà la Roma sugli esterni, dove Panucci paga l'età e Cassetti potrebbe pagare l'inesperienza. Sarà una partita da godere per tutti gli amanti del calcio.