Campionato anomalo
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Campionato anomalo

E' terminato il più anomalo campionato della Serie A. Per la prima volta dall'istituzione del girone unico la Juventus non è ai nastri di..

Autore:
Ultimo aggiornamento:

È terminato il più anomalo campionato nella storia della Serie A. Per la prima volta dall'istituzione del girone unico la Juventus non è ai nastri di partenza, retrocessa d'ufficio alla serie cadetta in seguito allo scandalo codiddetto di Calciopoli.

L'Inter vince il suo quindicesimo scudetto, il primo sul campo dal 1989, con un distacco di 22 punti sulla seconda, ed infilando una striscia di 17 vittorie consecutive.
Le penalizzazioni sono state numerose e corpose. 19 punti alla Fiorentina, 15 alla Reggina, 11 alla Lazio, 8 al Milan. Per il ritardato pagamento dei contributi IRPEF 1 punto di penalizzazione viene combinato anche al Siena, che proprio per 1 punto ha rischiato di retrocedere.

In corso d'opera le penalizzazioni sono state ridotte di 4 punti per i viola e la Reggina e di di 8 per la Lazio, mentre al Milan nessun punto è stato condonato.
Totti, prima punta a tempo pieno, ha segnato la bellezza di 26 gol, sbagliando addirittura 5 calci di rigore. Nell'anno precedente Toni di gol ne aveva fatti 30: la somma tra una spartizione iniqua dei diritti televisivi e il generale abbassamento dei valori tecnici conseguente all'aumento delle squadre in Serie A ha prodotto un impoverimento del torneo a livello tecnico e di spettacolarità.

In questa serie di articoli andremo a ripercorrere il campionato, dividendolo nei 3 distinti mini campionati che l'hanno caratterizzato: la lotta per lo scudetto, per la Champions League e per non retrocedere.