Campionato: la strana coppia
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Campionato: la strana coppia

Sempre più nera la crisi del Milan, protagonista della terza sconfitta consecutiva contro l'Inter, Atalanta e Roma. La squadra di Spalletti..

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Sempre più nera la crisi del Milan , protagonista della terza sconfitta consecutiva contro Inter, Atalanta e Roma. La squadra di Spalletti sbanca San Siro dopo due decadi grazie ad una doppietta di un Totti che sta tornando in forma pre – infortunio. I rossoneri subiscono una rete a freddo ma reagiscono in maniera grintosa, e sfiorano il pareggio con due traverse colpite da Seedorf ed il redivivo Oliveira. Il Milan riesce a pareggiare nel secondo tempo, ma l'ingresso di Aquilani e la sua splendida rabona portano la Roma a condurre in porto una meritata vittoria.

L'Inter vince all'ultimo secondo utile, in quella che una volta i radiocronisti chiamavano zona - Cesarini. Julio Cruz, calciatore prezioso e dalla splendida professionalità, mette dietro le spalle di un De Lucia fino ad allora impeccabile. L'Inter raggiunge così in vetta il Palermo, che nel pomeriggio si era sbarazzato con tre reti di un Torino alla sbando. La prima rete porta la firma del metronomo del centrocampo rosanero, l'eterno Corini che dopo l'esperienza clivense ha trovato una terza giovinezza nel club di Zamparini. L'allenatore Guidolin predica calma ad una città che non pare sentir ragioni. E come dare torto a questi tifosi che fino a pochi anni fa seguivano la loro squadra in lande di nessun conto dal punto di vista calcistico, nella serie cadetta o addirittura in serie C?

La Lazio abbatte la traballante Udinese con 5 reti all'attivo, una più bella dell'altra. Delio Rossi ripropone il rombo di Empoli, ma sulla trequarti al posto dell'incerto Quadri agisce il ben più esperto Stefano Mauri. Il monzese si cimenta in un proditorio colpo di testa ed in tiro al volo di rara bellezza, che lasciano impietrito l'incolpevole De Santis. I biancocelesti vanno in rete per la prima volta con Rocchi, segnano poco dopo con il colpo di testa di Mauri, triplicano con lo stesso Mauri nel secondo tempo, ed infine annichiliscono i friulani con Oddo e nuovamente con Rocchi autore di un guizzante slalom nelle maglie ormai larghe della difesa bianconera. Vittoria scacciacrisi per la squadra di Lotito, mentre un Pozzo infuriato manda tutti in ritiro con il confermato (per quanto?) Galeone.
La Fiorentina vince sul filo di lana contro l'ottima Atalanta di Colantuono. Doppietta di Pazzini allo scadere del secondo tempo, dopo che l'Atalanta era addirittura passata in vantaggio. Senza la penalizzazione la squadra di Prandelli sarebbe già al quarto posto, e vista la disastrosa annata del Milan non è detto che alla fine non ci arrivi.

La Sampdoria sembra aver superato definitivamente la crisi che l'attanagliava dalla scorsa stagione, e rifila tre reti in un tempo al malmesso Empoli di Delneri. Pessima idea, quella del tecnico friulano, di tornare sulla panchina gialloblu.
Difficile che i clivensi scampino quest'anno alla retrocessione nella serie cadetta, a meno di un poderoso scatto di reni che al momento non sembra alle porte. La sconfitta in casa contro l'Empoli costa caro a Tesser, tecnico dell'Ascoli, che viene esonerato dalla proprietà. Soluzione antica e spesso di scarso successo, ma la scelta del sostituto non è di secondo piano: Nedo Sonetti è chiamato ad un nuovo miracolo.

Il Siena esce battuto dal Franchi da un'incredibile Reggina, uscita rinvigorita e temprata nel carattere dalle vicissitudini dello scandalo calcistico estivo. Senza la penalizzazione i calabresi sarebbero in una tranquilla posizione di centro classifica, a ben 15 punti. La Sicilia ride non solo grazie al Palermo: il Catania agguanta una vittoria fortunosa nei minuti finali contro un Livorno caparbio ma incapace di portar via un punto dal Massimino. L'altra siciliana impatta in casa contro il Cagliari, in un festival di errori del portiere e gol fortunosi.