Champions e Coppa Uefa
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Champions e Coppa Uefa

Champions e Coppa Uefa confermano solo in parte gli esiti della prima giornata di campionato. Sugli scudi, ma solo nel punteggio, la Roma ...

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Champions e Coppa Uefa confermano solo in parte gli esiti della prima giornata di campionato.

Sugli scudi, ma solo nel punteggio, la Roma . Dilaga nel finale, la squadra di Spalletti, ma non convince nella prima ora di gioco. Gli ucraini della vecchia conoscenza del calcio italiano Lucescu vanno vicino alla marcatura almeno tre volte in maniera clamorosa. Il gol di Taddei e lo splendido raddoppio di Totti spianano la strada al 4 – 0 finale.

Il Milan gioca bene e convince contro un avversario alla vigilia considerato particolarmente difficile. L'AEK di Atene non ha un'eccellente tradizione in Europa quando gioca fuori dalle corroboranti mura amiche, ma è formazione di livello. Magnifico esordio del francese Gourcuff, e buona tenuta corale. Indaghi sembra migliorare di partita in partita, mentre emerge il problema Gilardino.

Problema assai più grave sembra intaccare il brasiliano dell'Inter , Adriano. Quando gioca lui l'Inter non solo perde, gioca anche male. Non segna e non aiuta a segnare: è diventato un peso per la squadra che lo vive come un corpo estraneo. Probabile che Mancini abbia compreso l'antifona e decida definitivamente per la meglio assortita coppia Crespo – Ibrahimovic. Si è avvertita anche la mancanza di Esteban Cambiasso, diventato un perno insostituibile del gioco interista, ed a cui Mancini ha trovato una collocazione da mezzala moderna, sul modello di Essien al Chelsea.

In Coppa Uefa il Chievo dimostra di essere in parabola discendente. La celeberrima favola della squadra di quartiere che gioca, vince e diverte sta per finire. Con un pizzico di cattiveria: finalmente! Non se ne poteva più dell'associazione favola-Chievo. Il Palermo batte il West Ham in trasferta. Gli Hammers avevano in campo i neo acquisti Mascherano e Tevez, ma non sono bastati. Vince anche il Livorno, ma in un incontro decisamente più agevole.
Quante possibilità di giocare con la Juve? Tante - ha detto l'attaccante argentino
La seconda giornata vede degli incroci molto interessanti. Il Parma ospita il Milan, che cerca di avvicinarsi nel più breve tempo possibile a quota zero. La Roma fa visita al Siena, squadra ostica che ha vinto la prima partita a sorpresa. L'Inter riceve la visita di una Sampdoria già depressa, sull'orlo di una crisi di nervi e nel bel mezzo di un'involuzione tecnico tattica che dura da più di un anno.

Match intrigante tra Lazio e Palermo . Prima in casa della squadra di Delio Rossi, che partendo con una penalizzazione assai pesante, si vede costretto a correre per non rimanere indietro. Il Palermo necessita di conferme: continuare a vincere per consolidare la propria candidatura al quarto posto.

Di sicuro interesse la sfida tra Torino ed Udinese, un incontro che servirà per valutare le ambizioni di due formazioni partite per contendere l'accesso in Champions al Palermo.

Il Torino non ha favorevolmente impressionato nella prima partita nel nuovo Olimpico, ma l'Udinese ha fatto ancora peggio, nella scia di un precedente campionato fallimentare.

Primo derby della stagione di scena all'Armando Picchi di Livorno. Lucarelli affronta Luca Toni in una sfida tra bomber dati per partenti in estate, il primo in direzione Russia o Juventus e l'altro vicino alla compagine nerazzurra di Mancini. Fiorentini con l'acqua alla gola a causa della penalizzazione: urge fare punti.

Ascoli – Messina, Catania – Atalanta, Empoli – Chievo, Reggina – Cagliari completano il quadro della seconda giornata.