Scudetto all'Inter
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Scudetto all'Inter

Lo scudetto rimane cucito sulle maglie dell'Inter. Dopo lo scudetto di cartone, come da più parti ribattezzato o, per dirla con Moratti, quello..

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Lo scudetto rimane cucito sulle maglie dell'Inter . Dopo lo scudetto di cartone, come da più parti ribattezzato, o, per dirla con Moratti, quello dell'onestà, arriva il primo scudetto sul campo dal lontano 1989.
Dopo l'avventura record di Matthäus e Trapattoni il campionato ha riservato solo delusioni alla compagine meneghina. Le intercettazione che in questi giorni imperversano, grazie agli audio originali disponibili su Repubblica.it dimostrano che la colpa dei fallimenti nerazzurri non sono tutti imputabili alla gestione, ai calciatori e quant'altro.

Il sugello allo scudetto lo mette giustamente Marco Materazzi , a conclusione di una stagione che lo ha visto straordinario protagonista anche al Campionato del Mondo, dove è andato a segno per ben 2 volte, di cui una fondamentale contro la Francia.
Contemporaneamente la Roma viene sconfitta dall'ottima Atalanta che si attesta a 42 punti in coabitazione con la Sampdoria. I giallorossi patiscono oltre misura l'assenza di capitan Totti , che, alla vigilia del derby è ancora in dubbio.

La Lazio esce sconfitta dalla sfida contro la Fiorentina, pur avendo mostrato netti segnali di ripresa. Gli uomini di Delio Rossi hanno dominato i viola, ma la momentanea afasia in fase realizzativa di Rocchi e Pandev non è stata compensata dall'innesto a sorpresa dal primo minuto di Makinwa.
I biancazzurri temono fino a sera di aver compromesso l'ingresso in Champions League, ma vengono rincuorati da un Palermo che incredibilmente riesce ad uscire sconfitto dall'incontro in casa contro il Parma. Incredibile il ruolino di Ranieri che ha ottenuto 6 punti dalle sfide contro Fiorentina e Palermo.

Il Milan sembra lanciato verso un posto Champions, ma ha l'incognita della Champions League.
La sconfitta in casa del Manchester costringe Ancelotti ad affrontare l'incontro odierno in formazione rimaneggiata. La lapalissiana superiorità dei rossoneri nei confronti delle dirette concorrenti dovrebbe però mettere a riparo la squadra da nefaste sorprese in ottica Champions.

In coda la Reggina vede il baratro, a causa dell'incapacità di vincere al Granillo. Il Chievo ottiene un'importante vittoria e vede la luce. Ascoli e Messina rimangono aggrappate solo alla matematica.