Tra una partita di coppa e l'altra
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Tra una partita di coppa e l'altra

Di scudetto se ne parla, ma non perchè, possa essere consiferato in discussione sul campo. I nerazzurri non hanno ancora sppuntato il ...

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Di scudetto se ne parla, ma non perchè possa essere considerato in discussione sul campo. I nerazzurri non hanno ancora appuntato il tricolore sul petto, che già si è scatenata la polemica con la Juventus sulla validità di questo campionato ed anche sullo scudetto dell'anno passato.

Nel frattempo, forti di ben 20 punti di vantaggio, gli uomini di Mancini vanno a Reggio Calabria. Mazzarri ha assoluta necessità di punti, mentre l'Inter non ha nulla più da domandare, ad eccezione della rincorsa ai 100 punti. Partita difficile per Zanetti e compagni, che faranno nuovamente a meno di Zlatan Ibrahimovic.

Per la Champions , il match clou è, incredibilmente, Milan – Empoli. I rossoneri si trovano costretti a vincere se non vogliono rimanere tagliati fuori dalla prossima edizione della Coppa. Ancelotti è a forte rischio di eliminazione, dopo il pareggio casalingo contro il modesto Bayern. E comunque, il Milan di quest'anno, non sembra in grado di garantirsi l'accesso alla Champions attraverso la vittoria.

La Lazio, terza, affronta il Messina che ha richiamato in panchina Bruno Giordano. Scizofrenico l'atteggiamento di Franza, evidentemente infilatosi in un vicolo cieco. I giallorossi tenteranno un catenaccio vecchia maniera per imbavagliare i capitolini, per portare almeno via un punto. La Lazio ha assoluta necessità di vincere le prossime 3 gare contro Messina, Ascoli e Chievo, per poter amministrare il vantaggio in un ciclo terribile che la vedrà fronteggiarsi a Fiorentina, Roma e Livorno e Inter.
Il Palermo è ad un bivio decisivo. Se non fa punteggio pieno anche oggi rischia di rimanere fuori dalle prime 4, cosa assolutamente inaspettata dopo l'ottimo girone di andata. I rosanero hanno solo 4 punti di vantaggio sul Milan, ma con una partita in più. Partita che i rossoneri giocheranno contro un Ascoli che presumibilmente tra 3 gare avrà accettato la propria sorte e si sarà rassegnato alla retrocessione.

La Fiorentina può sperare solo in un crollo verticale di 3 delle 4 formazioni che la precedono, ma deve comunque continuare a crederci per le prossime 3 partite, dando il massimo e facendo i conti solo alla fine del ciclo. D'altra parte si tratta di partite abbordabili, contro Ascoli e Siena in casa e Parma in trasferta.

Coppa Uefa e salvezza

Ultime chiamate anche per la Coppa Uefa. Le posizioni sembrano già definite, visto che, al momento, l'ultima ad accedere alla competizione continentale sarebbe la Fiorentina. La Sampdoria, immediata inseguitrice dei viola, non sembra avere i mezzi tecnici per tenerle testa. In effetti, al netto delle penalizzazioni, la Fiorentina avrebbe 17 punti più dei blucerchiati. I genovesi oggi affrontano il rinato Torino del redivivo De Biasi, in una sfida equilibrata e dai buoni contenuti tecnici.

In proiezione salvezza, il Parma è chiamato ad una prova di orgoglio contro il Livorno di Nando Orsi, che si è presentato al pubblico di casa con una vittoria per 4-1 contro il Catania. Il Siena può cavarsi dagli impicci con una bella prestazione contro l'Udinese, mentre Ascoli e Messina, salvo sorprese, sembrano vittime sacrificali.