Parkour
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Parkour

L'Art du Déplacement, più nota come Parkour, nasce negli anni 80. Tutto ebbe origine nella periferia francese, da un gruppo di ragazzi chiamato Yamakasi. Storia di un successo mondiale, consacrato anche dal cinema

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Parkour

L'Art du Déplacement, o più comunemente conosciuta come Parkour, è una disciplina nata in Francia a fine degli anni'80 da un gruppo di ragazzi chiamato Yamakasi. Questo nome deriva da Ya Makàsi, un termine in lingua Lingala (e non giapponese) che unisce i concetti di: spirito forte, corpo forte, persona forte. Essa è definita come una: "disciplina artistica-sportiva, il cui scopo è superare ostacoli camminando o correndo lungo un percorso predefinito, o non, utilizzando tre schemi motori di base: correre, saltare, arrampicarsi"

Gli Yamakasi erano un gruppo di ragazzi provenienti quasi tutti da realtà e culture completamente differenti (da quella vietnamita fino a quella francese). I suoi componenti originali erano: Yann Hnautra, Laurent Piemontesi, Chau Belle, Williams Belle, Sébastien Foucan, Guylain N’Guba Boyeke, Charles Perriere, Malik Diouf e David Belle.

Questi ragazzi circa ventenni, provenienti da famiglie modeste, iniziarono a ritrovarsi nella periferia sud di Parigi, più precisamente ad Evry, con lo scopo di allenarsi utilizzando qualsiasi cosa fosse a loro disposizione. Fu così che iniziarono a guardare il mondo che li circondava abbandonando tutti i preconcetti su cui si basava la loro precedente esperienza di vita: "chi lo dice che una panchina è fatta solo per sedersi?" [cit. L. Piemontesi]. Con questa nuova visione del mondo svilupparono un iniziale metodo di allenamento basato sul prova-errore, andando così a riscoprire una libertà di movimento, unita ad una libertà di pensiero, che diventerà il fondamento per l'Art du Déplacement.

Dopo poco tempo però smisero di seguire questo modello di allenamento basato solamente sull'istinto (tutti dicono di essere stati fortunati ad aver superato incolumi questo periodo) e iniziarono a prendere spunto dalle loro precedenti esperienze: chi proveniva dall'atletica, chi dal basket, chi dalla ginnastica artistica; ognuno iniziò a condividere le proprie esperienze con gli altri, contribuendo così ad aumentare la cosiddetta "cultura motoria" dell'intero gruppo. Presero anche spunto da persone esterne ai membri degli Yamakasi, L. Piemontesi ricorda che: "Scoprii cosa fosse la pliometria, guardando un giorno un mio amico che si allenava giocando a basket". Questa loro maturazione portò alla nascita ufficiale dell'Art du Déplacement alla fine degli anni '90.

Con la nascita ufficiale dell'ADD, tutti i membri fondatori lasciarono studi e lavori vari per dedicare la loro vita a questa nuova disciplina, la quale si affiancò alle culture di strada del periodo e iniziò a crescere di fama e notorietà.

Grazie alla loro bravura in continua crescita, furono notati dal mondo dello spettacolo. Difatti nel 1998 furono ingaggiati dallo sceneggiatore francese Luc Besson per recitare la parte di dei ladri ninja nel film "Taxxi" (diretto da Gérard Pirès), mentre nel 1999 si trasferirono a Las Vegas per partecipare al musical "Notre Dame de Paris". Durante questa permanenza a Las Vegas, Laurent Piemontesi e Yann Hnautra collaborano con il Cirque du Soleil in qualità di consulenti ed allenatori. Inoltre formarono cinque ragazzi che tutt'oggi continuano a lavorare con il circo canadese formando artisti attraverso l'Art du Déplacement.

Durante il periodo trascorso a Las Vegas due componenti decisero di staccarsi dagli Yamakasi e di far intraprendere un percorso differente all'ADD. Fu così che da David Belle nacque il "Parkour", mentre da Sébastien Foucan il "Free Running".

Continuò il successo nel mondo nello spettacolo, tanto che nel 2000 Luc Besson scrisse un film chiamato appunto: "Yamakasi: i samurai dei tempi moderni", dove recitarono appunto i componenti del gruppo rimasti interpretando il ruolo di protagonisti. Sebbene la critica cinematografica non fosse entusiasta di questa pellicola, lo furono gli spettatori affascinati dalle scene d'azione girate. Fu così che nel 2004 il medesimo sceneggiatore/scrittore li ingaggiò in un nuovo film scritto apposta per loro: "I figli del vento". Queste due pellicole contribuirono così a far conoscere nel mondo l'Art du Déplacement.

Nel mentre i vari fondatori continuarono a crescere tecnicamente e mentalmente con elaborazioni personali, che portarono allo scioglimento degli Yamakasi per permettere a tutti i componenti di seguire la propria filosofia di "Arte dello spostamento".

Grazie ai nuovi media come YouTube ed internet si appassionarono in molti ai movimenti estremi che si vedevano nei vari video; così iniziarono a cercare di rifarli, fermandosi al solo gesto estetico senza conoscere cosa fosse veramente l'Art du Déplacement. Così, per indirizzare questi ed altri ragazzi ad una giusta pratica di questa disciplina Laurent Piemontesi, Yann Hnautra, Chau e Williams Belle, fondarono un nuovo gruppo chiamato "Majestic Force", mentre Stephan Vigroux, Dan Edwards, Francois Mahop fondarono i "Parkour Generations". Entrambi continuarono a far conoscere la loro disciplina (ognuno sotto la propria ottica) organizzando workshop in tutto il mondo.

I Majestic Force fondarono una accademia: la Art du Déplacement Academy, avente sede ad Evry. Questa è stata ufficialmente riconosciuta in Francia nel 2008. Attualmente esistono altre scuole sparse per il mondo, di queste "Forma in Arte" a Milano (gestita da Laurent Piemontesi), e la "Esprit Yamak Academy" San Luis Potosi (Messico) ne sono due esempi. In tutte queste sedi vengono tenuti regolarmente corsi per tutti i livelli e tutte le fasce di età, inoltre vengono anche formate persone con lo scopo di contribuire a diffondere la corretta disciplina.

I Parkour Generations hanno invece istituito l' A.D.A.P.T.: Art du Déplacement And Parkour Teaching. É la qualifica, suddivisa in quattro livelli (assistant coach, coach, senior coach, master coach) che attesta l'idoneità ad insegnare tale disciplina. In Italia si è tenuto il primo corso ADAPT di primo livello a fine dicembre 2012, sotto l'ente di promozione sportiva UISP. Il corso è stato tenuto da Dan Edwards.

Nel 2009 il Parkour è stato presentato al festival del fitness di Roma.