Fondamentali individuali d'attacco senza palla - seconda parte
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Fondamentali individuali d'attacco senza palla - seconda parte

I fondamentali individuali di attacco senza palla: cambio di velocità, taglio, smarcamento, finta, blocchi e veli, tagliafuori, salto e rimbalzo.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

È molto importante e si realizza aumentando o diminuendo la potenza di spinta e la frequenza della corsa. Per essere efficace, il cambio di velocità, deve essere immediato e improvviso.

Taglio

È un movimento d'attacco che il giocatore compie per spostarsi o per lasciare spazio ad un compagno. Si parla di taglio quando, lo spostamento, avviene intersecando la linea immaginaria che unisce la palla al canestro. La sua efficacia è data dalla preparazione e dalla somma del cambio di direzione con il cambio di velocità. I tagli possono essere curvi, quando i piedi del giocatore tracciano una curva, o piatti, quando vanno dritti al canestro. Un esempio di quest'ultimo è dato dal taglio back-door quando l'attaccante taglia dietro la schiena del difensore che lo marca in anticipo forte.

Smarcamento

È l'atto di liberarsi dalla difesa avversaria ricevendo la palla senza il pericolo che questa venga intercettata. Lo smarcamento è efficace nel momento in cui consente all'attaccante di trovarsi in anticipo sul difensore. Come è facile immaginare ci sono diverse tecniche di marcamento (a "V"; a triangolo; con autoblocco) e, la loro scelta, è dettata dalla situazione di gioco.

Finta

È un'azione tecnica tesa ad ingannare la difesa. In realtà non viene portata a termine, ma è prontamente modificata, con un'azione più efficace, appena la difesa reagisce alla finta stessa.

Blocchi e veli

Sono aiuti che l'attaccante porta al compagno di squadra per consentirgli uno smarcamento più agevole. In pratica si tratta di assumere una posizione stabile e statica in un punto del campo, risultando uno scudo contro cui l'avversario dovrà arrestarsi interrompendo o rallentando la sua azione sul nostro compagno. Il blocco può essere: verticale, se portato verso la linea di fondo; orizzontale se portato verso le linee laterali; cieco quando l'attaccante si pone dietro al difensore senza che quest'ultimo se ne avveda. I veli rappresentano una forma di blocco in movimento.

Tagliafuori

Questo movimento è finalizzato ad impedire al difensore di andare al rimbalzo ponendosi fra questi e la palla. È presente in attacco e in difesa con la medesima tecnica esecutiva.

Salto e rimbalzo

Consiste nel riuscire a strappare il pallone agli avversari più in alto possibile, nella fase di rimbalzo.