Regolamento del gioco del basket - sesta parte
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Regolamento del gioco del basket - sesta parte

Il regolamento del gioco del basket, disposizioni generali della Federazione Italiana Pallacanestro.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

REGOLA 10: DISPOSIZIONI GENERALI

ART. 56 - PRINCIPIO BASE

  • Ciascun arbitro ha il potere di fischiare falli indipendentemente dall'altro, in qualunque momento della gara, sia con la palla in gioco, viva o morta.
  • Qualunque numero di falli può essere fischiato contro una o entrambe le squadre. Qualunque sia la sanzione, ciascun fallo deve essere iscritto sul referto ufficiale di gara addebitandolo al giocatore che lo ha commesso.

ART. 56 - PRINCIPIO BASE

  • Ciascun arbitro ha il potere di fischiare falli indipendentemente dall'altro, in qualunque momento della gara, sia con la palla in gioco, viva o morta.
  • Qualunque numero di falli può essere fischiato contro una o entrambe le squadre. Qualunque sia la sanzione, ciascun fallo deve essere iscritto sul referto ufficiale di gara addebitandolo al giocatore che lo ha commesso.

ART. 57 - QUINTO/SESTO FALLO COMMESSO DA UN GIOCATORE

  • In una gara giocata in due tempi di 20 minuti ciascuno, un giocatore che ha commesso 5 falli, personali o tecnici, deve essere informato di ciò e deve automaticamente abbandonare la gara.
  • In una gara giocata in quattro periodi di 12 minuti ciascuno, un giocatore che ha commesso 6 falli, personali o tecnici, deve essere informato di ciò e deve automaticamente abbandonare la gara.

ART. 58 - FALLI DI SQUADRA - PENALITÀ

  • Gara giocata in due tempi di 20 minuti ciascuno: quando una squadra ha commesso sette falli, personali o tecnici, in un tempo (20 minuti):
    • Tutti i successivi falli personali devono essere puniti con due tiri liberi, che devono essere effettuati dal giocatore contro il quale è stato commesso il fallo.
    • Se si tratta di una sanzione di maggiore gravità, deve essere applicato l'articolo apposito di questo Regolamento.
  • Gara giocata in quattro periodi di 12 minuti: quando una squadra ha commesso 4 falli, personali o tecnici, in un periodo (12 minuti):
    • Tutti i successivi falli personali devono essere puniti con due tiri liberi, che devono essere effettuati dal giocatore contro il quale è stato commesso il fallo.
    • Se si tratta di una sanzione di maggiore gravità, deve essere applicato l'articolo appropriato di questo Regolamento.
  • Se il fallo viene commesso da un giocatore mentre la sua squadra è in controllo di palla, deve essere applicato l' art. 47, sanzione 3.
  • Tutti i falli di squadra commessi nel tempo supplementare devono essere considerati come avvenuti durante l'ultimo tempo o periodo.

Commento

Tutti i falli dei componenti di una squadra commessi durante un intervallo di gioco vengono considerati come avvenuti nel tempo o nel periodo immediatamente successivo.

ART. 59 - FALLI IN SITUAZIONI PIÚ SPECIALI

  • Possono verificarsi situazioni diverse da quelle previste nel presente regolamento quando:
    • I falli vengono commessi approssimativamente nello stesso tempo.
    • I falli vengono commessi DURANTE LO STESSO PERIODO DI CRONOMETRO FERMO che segue un fallo o un doppio fallo.
  • In tali situazioni devono essere applicati i seguenti principi:
    • Deve essere addebitato un fallo per ogni irregolarità.
      • Falli contro entrambe le squadre che IMPLICANO LE STESSE SANZIONI devono compensarsi l'uno con l'altro, cioè non devono essere puniti con tiri liberi o con il possesso della palla per una rimessa in gioco.
      • Il gioco deve essere ripreso con una rimessa a due nel cerchio più vicino, a meno che non sia stato realizzato un canestro su azione; in tal caso il gioco deve essere ripreso con una rimessa in gioco dalla linea di fondo campo.
      • Una volta che la palla è in gioco per il primo o unico tiro libero quale sanzione per un fallo, la sanzione stessa non può più essere usata per annullarne un'altra.
      • Falli contro entrambe le squadre che NON IMPLICANO LE STESSE SANZIONI devono essere puniti e amministrati seguendo l'ordine in cui si sono verificati.
      • Se approssimativamente nello stesso tempo vengono fischiati falli a entrambe le squadre, gli Arbitri devono determinare l'ordine in cui i falli si sono verificati.
      Ciò NON si applica a una situazione di doppio fallo, la cui sanzione deve essere amministrata in accordo all'art. 48.
  • Il diritto al possesso della palla per una rimessa in gioco a seguito di una sanzione si perde nel caso in cui un altro fallo (i) viene fischiato contro l'una o l'altra squadra prima che la palla sia in gioco per la rimessa o, nel caso in cui dopo l'annullamento devono essere amministrate ulteriori sanzioni secondo il presente articolo
  • I principi contenuti in questo articolo sono applicabili anche durante un intervallo di gioco.

ART. 60 - TIRI LIBERI

Un tiro libero è una opportunità concessa ad un giocatore di segnare un (1) punto, non disturbato, da una posizione direttamente dietro la linea di tiro libero e all'interno del semicerchio.

  • Quando viene fischiato un fallo personale e la sanzione consiste nella concessione del tiro(i) libero:
    • L'arbitro deve indicare il giocatore contro il quale è stato commesso il fallo e che dovrà effettuare il tiro(i) libero.
    • Se c'è una richiesta di sostituzione del giocatore che ha subito il fallo, questi deve prima effettuare i tiri liberi e quindi lasciare il gioco.
    • Se il giocatore incaricato di effettuare i tiri liberi deve lasciare il campo a causa di un infortunio o per un'espulsione, il suo sostituto deve effettuare i tiri liberi. Se non è disponibile nessun sostituto, i tiri liberi devono essere effettuati dal capitano o da un qualsiasi altro giocatore da lui designato.
  • Quando viene fischiato un fallo tecnico, i tiri liberi possono essere effettuati da un qualsiasi giocatore della squadra avversaria, designato dal capitano.
  • Il GIOCATORE designato per i tiri liberi:
    • Deve prendere posizione immediatamente dietro la linea di tiro libero e internamente al semicerchio.
    • Può usare qualsiasi metodo per tirare a canestro ma deve tirare in modo tale che la palla vi entri dall'alto oppure tocchi l'anello prima che sia toccata da un giocatore.
    • Deve effettuare il tiro entro 5 secondi dal momento in cui la palla viene messa a sua disposizione dagli arbitri.
    • Non deve toccare la linea di tiro libero o il terreno di gioco oltre la linea di tiro libero fino a che la palla abbia toccato l'anello.
    • Non deve fintare un tiro libero.
    • Non deve toccare la palla nella sua traiettoria verso il canestro.
    • Non deve toccare il canestro o il tabellone mentre la palla è a contatto con l'anello durante un tiro libero.
    • Durante un tiro libero che deve essere seguito da un altro tiro (i) libero, non deve toccare la palla o il canestro fino quando la palla ha ancora la possibilità di entrare nel canestro.
      Un'infrazione a questa regola (C) è una violazione.
      Nota: Se viene commessa una violazione da parte di un giocatore incaricato di effettuare un tiro libero, ogni altra violazione commessa da un qualsiasi altro giocatore nello stesso tempo o immediatamente dopo, deve essere ignorata.
  • DURANTE il tiro(i) libero:
      • Un massimo di 5 giocatori può occupare gli spazi di tiro libero che sono considerati di m. 1 in profondità.
      • Il primo spazio di entrambi i lati dell'area dei 3 secondi può essere occupato solo dagli avversari del giocatore che effettua il tiro libero.
      • I giocatori che occupano gli spazi devono prendere posizioni alternate. d. I giocatori devono occupare solo gli spazi che competono loro.
    • I GIOCATORI negli SPAZI:
      • Non devono occupare spazi che non competono loro.
      • Non devono entrare nell'area dei tre secondi, nella zona neutra o lasciare gli spazi fino a che la palla non lasci la mano (i) del giocatore incaricato di effettuare il tiro libero.
      • Non devono toccare la palla nella sua traiettoria verso il canestro fino a che non tocchi l'anello o appaia evidente che non lo toccherà.
      • Non devono toccare il canestro o il tabellone mentre la palla è a contatto con l'anello durante il tiro libero.
      • Durante un tiro libero che verrà seguito da un altro tiro (i) libero, non devono toccare la palla, il canestro o il tabellone fino a quando la palla ha la possibilità di entrare nel canestro.
      • Un avversario del giocatore incaricato di effettuare il tiro libero NON deve:
        • Toccare la palla, il canestro o il tabellone mentre la palla è dentro il canestro.
        • Disturbare il tiratore di tiri liberi durante la sua azione.

Un'infrazione alla regola D. è una violazione.

Sanzioni

  • Se il tiro libero viene realizzato e la violazione dei punti 1., 2.a., 2.b. o 2.f.2 è da parte di:
    • Un compagno di squadra del giocatore che ha effettuato il tiro libero
    • Un avversario del giocatore che effettua il tiro libero.
    • Entrambe le squadre.
    La violazione viene ignorata e il canestro considerato valido.
  • Se il tiro libero NON viene realizzato e la violazione dei punti 1., 2.a., 2.b. o 2.f.2 è da parte di:
    • Un compagno di squadra del giocatore che ha effettuato il tiro libero. La palla deve essere assegnata agli avversari per una rimessa di gioco delle linee perimetrali.
    • Un avversario del giocatore che ha effettuato il tiro libero. Deve essere ripetuto il tiro libero.
    • Entrambe le squadre.
    Il gioco deve essere ripreso con una rimessa a due dalla linea di tiro libero.
  • Se la violazione dei punti 2.c., 2.d., 2.e., o 2.f.1. è da parte di:
    • Un compagno di squadra del giocatore che ha effettuato il tiro libero. Nessun punto può essere accordato e la palla deve essere consegnata agli avversari per una rimessa in gioco dalle linee perimetrali.
    • Un avversario del giocatore che ha effettuato il tiro libero.
    Il tiro libero deve essere convalidato e deve essere assegnato 1 punto. c. Entrambe le squadre.
    Nessun punto può essere accordato e il gioco viene ripreso con una rimessa a due dalla linea di tiro libero.

Nota:

Se durante l'ultimo e unico tiro libero, un avversario del tiratore tocca la palla prima che tocchi l'anello (ed è chiaro che essa avrebbe toccato l'anello), il tiro libero deve essere convalidato e deve essere fischiato un FALLO TECNICO contro il giocatore che ha commesso la violazione.

Commento

Durante l'ultimo o unico tiro libero, il tiro modifica il suo status e diviene un tiro da due punti, dopo che la palla ha toccato l'anello e viene regolarmente toccata da un attaccante o da un difensore prima che essa entri nel canestro. Tutti i giocatori che NON si posizionano negli spazi di tiro libero

  • Devono posizionarsi dietro il prolungamento della linea di tiro libero e dietro la linea del tiro da 3 punti fino al momento in cui la palla tocca l'anello oppure il tiro libero termina (vedere art.61, commento)
  • Non devono porre in essere azioni tendenti a distrarre il giocatore che sta effettuando il tiro libero.

Un'infrazione alla Regola E è una violazione.

Sanzione

Vedere la precedente lettera D, sanzione.
Durante un tiro (i) libero che deve ESSERE ESEGUITO da un altro tiro (i) libero secondo l'art.59 OPPURE da tiro libero(i) da effettuarsi in accordo all'art.33.2 OPPURE da una rimessa in gioco da una linea laterale all'altezza del centro campo:

  • I giocatori non devono occupare alcuno spazio.
  • Tutti i giocatori devono stare dietro il prolungamento della linea di tiro libero e dietro la linea di tiro da 3 punti.
  • I giocatori non possono porre in essere azioni tendenti a distrarre il giocatore che sta effettuando il tiro a canestro.
    Un'infrazione alla Regola F è una violazione

Sanzione

  • Vedere la precedente lettera D, sanzione.
  • Se viene accordato più di un tiro libero, le norme relative alla ripresa del gioco da fuori campo o con rimessa a due, si applicano soltanto per una violazione avvenuta durante l'ultimo tiro libero.

ART. 61 - ERRORI CORREGGIBILI

  • Gli arbitri possono correggere se una Regola viene inavvertitamente non applicata, SOLO nelle seguenti situazioni:
    • Aver concesso un tiro (i) libero non dovuto.
    • Aver permesso al giocatore non beneficiario il tiro (i) libero.
    • Aver permesso al giocatore di effettuare il tiro (i) libero nel canestro sbagliato.
    • Non aver concesso un tiro (i) libero, dovuto.
    • Aver accordato o annullato punti per errore da parte degli arbitri.
  • Per essere correggibili gli errori di cui ai punti a.b.c.d.e. devono essere rilevati da un arbitro o suoi assistenti prima che, completata la prima azione successiva all'errore e il cronometro si sia mosso, la palla diventi di nuova viva.
    Si verifica l'errore TUTTI gli errori (dal punto a. ad e.) avvengono con palla morta
    Palla in gioco L'errore è correggibile
    Palla viva L'errore è correggibile
    Il cronometro viene attivato o il tempo va avanti L'errore è correggibile
    Palla morta L'errore è correggibile
    Palla in gioco L'errore è correggibile
    Palla viva L'errore NON È PIÚ correggibile
  • Rilevato un errore che è ancora correggibile:
    • Se il giocatore implicato nella correzione dell'errore è in panchina dopo essere stato regolamento sostituito (e NON per essere espulso o per aver commesso il quinto o sesto fallo), deve RIENTRARE sul campo di gioco per concorrere alla correzione dell'errore (a questo punto egli diviene giocatore). Dopo avere completato la correzione, può rimanere in campo a MENO CHE l'allenatore non richieda una regolare sostituzione, nel qual caso il giocatore può lasciare il campo di gioco
    • Se il giocatore è stato sostituito per aver raggiunto il quinto o sesto fallo oppure è stato espulso, il suo sostituto deve concorrere alla correzione dell'errore.
  • Se l'errore consiste in un tiro (i) libero non dovuto, in un giocatore che effettua i tiri liberi al posto di un altro o nel fatto che i tiri liberi vengano effettuati nel canestro sbagliato
    • Il tiro(i) libero eseguito come risultato dell'errore e tutte le azioni che lo accompagnavano (vedere commento) devono essere annullate a meno che non siano stati fischiati falli tecnici, antisportivi o squalificant
    • Altri punti segnati, tempo di gioco trascorso e ulteriori azioni che possono essere accadute PRIMA del rilevamento dell'errore. NON devono essere annullate
    • Per annullare il tiro(i) libero e le azioni successive, l'errore deve essere scoperto entro i limiti del tempo precedentemente indicati dal n.2.
  • Un arbitro può fermare immediatamente il gioco quando si accorge dell'errore correggibile, purché ciò non comporti svantaggio all'una o all'altra squadra.
  • Dopo la correzione di un errore, il gioco deve essere ripreso nel punto in cui era stato interrotto per correggere l'errore. La palla deve essere assegnata alla squadra che la possedeva nel momento in cui l'errore è stato scoperto.
  • Gli errori correggibili (da 1.a. fino a 1.e.) NON POSSONO essere corretti dopo che il primo arbitro ha approvato e firmato il referto ufficiale di gara.
  • Qualunque errore o sbaglio di registrazione da parte del segnapunti che riguarda il punteggio, il numero dei falli o il numero delle sospensioni, può essere corretto dagli arbitri in qualunque momento prima della firma del primo arbitro sul referto ufficiale di gara.

Commento

Un tiro libero e le azioni che lo accompagnano sarà considerato terminato quando la palla:

  • Entra direttamente nel canestro dall'alto, passa attraverso o rimane dentro lo stesso
  • Non ha più la possibilità di entrare nel canestro
  • Viene legalmente toccata da un giocatore dell'una o dell'altra squadra dopo aver toccato l'anello
  • Tocca il terreno senza essere stata toccata legalmente
  • Diventa morta