Le capacità maggiormente incrementate nella danza
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Le capacità maggiormente incrementate nella danza

La danza stimola, incrementa e rafforza una serie di capacità coordinative definite anche con i termini di destrezza, coordinazione, abilità motoria ecc. Definizione di destrezza

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Le capacità maggiormente incrementate nella danza

La canonica lezione di danza può essere accompagnata da lezioni di allenamento funzionale che vanno ad incrementare le capacità condizionali del ballerino (forza, resistenza e velocità) mediante sedute strutturate sulla base di esercizi isotonici, isometrici e di pliometria.

Questi esercizi servono a rendere il fisico del ballerino fisicamente più pronto e preparato per affrontare coreografie lunghe e potenti dove le sole capacità coordinative (ritmo, equilibrio, fantasia, orientamento spazio-temporale) non sarebbero in grado di esprimere al meglio un livello elevato d'esecuzione del movimento.

Lo specchio è un elemento essenziale nell'insegnamento della danza (vedi anche vedi anche Danza: importanza dello specchio nell'insegnamento dello stesso autore) però in alcuni casi, in cui si sono già consolidati gli schemi motori e l'apprendimento di quello che si deve svolgere e di come lo si deve svolgere, allora si può pensare di eliminare temporaneamente quest'elemento al quale il ballerino è particolarmente attaccato perché riflette costantemente il proprio io e il proprio corpo.

Molto spesso si abolisce l'uso dello specchio in particolari situazioni di prove come per esempio quando si è prossimi ad uno spettacolo o ad un concorso su un palco, per mettere a dura prova le capacità di ciascuno di saper eseguire la coreografia senza però ricorrere alla propria immagine riflessa e a quella dei compagni evitando di copiare ma ponendo la propria concentrazione su altri parametri come la visuale periferica che ci permette di tenere sotto controllo anche il movimento degli altri riuscendo a valutare se l'esecuzione che stiamo facendo è corretta o meno, elementi che precedentemente si ricavavano con uno sguardo allo specchio.

Altre situazioni in cui l'insegnante richiede ai propri allievi di eseguire gli esercizi senza specchio avvengono quando si è già acquisito precedentemente un gesto tecnico in tutte le sue componenti e per meglio consolidarlo sia dal punto di vista dell'esecuzione, della postura assunta durante lo svolgimento ma soprattutto per permettere un miglior controllo del gesto senza appesantirlo di elementi che non servono provando a sentire il movimento su se stesso senza aver continuamente bisogno di un ritorno di informazioni (feedback) dallo specchio.

La danza stimola, incrementa e rafforza una serie di capacità coordinative definite anche con i termini di destrezza, coordinazione, abilità motoria, ecc.

Le capacità coordinative sono determinate dai processi di organizzazione, controllo e regolazione del movimento.

L'apprendimento di un gesto sportivo viene facilitato dalla presenza in memoria di un ricco bagaglio di precedenti coordinazioni acquisite.

Quindi destrezza è la capacità di:

  • Coordinare movimenti precisi
  • Apprendere facilmente e rapidamente nuovi movimenti
  • Adattare velocemente le precedenti esperienze motorie a nuove situazioni

L'apprendimento di un gesto sportivo viene facilitato dalla presenza in memoria di un ricco bagaglio di precedenti coordinazioni acquisite.

Le Capacità coordinative si dividono in: