I rovesciamenti nella ginnastica artistica
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

I rovesciamenti nella ginnastica artistica

Esame tecnico e didattico dei rovesciamenti nella ginnastica artistica: verticale, ruota e rovesciata.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

I rovesciamenti sono rotazioni del corpo attorno all'asse trasversale o sagittale, in appoggio, successivo sugli arti inferiori e superiori. Si può raggiungere la posizione ritta rovesciata (rotazioni di 180°) o questa può rappresentare solo una fase di passaggio (rotazioni di 360°). Appartengono ai rovesciamenti:

  • Verticale: Esercizio di rovesciamento a 180°, con gli arti superiori in appoggio ed i segmenti corporei ritti e perpendicolari al suolo. È un esercizio fondamentale presente in diverse fasi di passaggio. Richiede ottimo controllo di tutti i distretti muscolari, forza ed equilibrio. Nella fase di apprendimento risulta indispensabile l'assistenza, sia per agevolare il raggiungimento della posizione verticale che per far prendere coscienza della giusta posizione. L'insegnamento della verticale prevede un lavoro di irrobustimento degli arti superiori, esercizi per il controllo generale e per la mobilità scapolo omerale. Ottimo ausilio a sentire la posizione corretta verrà fornito dalla spalliera. Tra gli sviluppi evidenziamo: la verticale con capovolta avanti, la verticale d'impostazione, e la verticale perno
  • Ruota: È una rotazione del corpo attorno all'asse sagittale, in appoggio successivo sui quattro arti. Gli esercizi per la ruota sono affini a quelli previsti per la verticale della quale si presuppone una buona conoscenza. Dovranno quindi essere eseguiti tutti quei movimenti che consentono un buon controllo del corpo e il graduale allineamento dei suoi segmenti corporei. La preparazione specifica prevede la sensibilizzazione all'appoggio successivo sui quattro arti. È consigliabile l'uso dei piani inclinati per facilitarne l'esecuzione
  • Rovesciata: È una rotazione completa del corpo in avanti intorno all'asse trasversale in appoggio successivo sugli arti con passaggio per la verticale. Prevede diverse varianti a seconda della posizione di partenza, di passaggio e di arrivo. La sua esecuzione prevede la conoscenza del passaggio rovesciato, buona mobilità scapolo omerale, e buon controllo muscolare. L'arrivo, nella prima fase dell'apprendimento, sarà nella posizione di ponte e sarà quindi utile l'utilizzo di appoggi per anticipare l'arrivo con i piedi. Nella rovesciata indietro è previsto lo sviluppo delle stesse peculiarità fisiche richieste per la rovesciata avanti. Estremamente importante sarà poi il controllo addominale e la sensibilizzazione alla spinta che porterà, dalla posizione di ponte, a quella verticale. In questa fase è possibile utilizzare la spalliera come attrezzo facilitante per portarsi nella posizione verticale