Tecniche offensive su distanza corta
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Tecniche offensive su distanza corta

L'arsenale tecnico offensivo da utilizzare nella distanza corta: il pugno, il crochet, l'uppercut, lo swing, l'hook.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Tecniche offensive su distanza corta

L'arsenale tecnico offensivo da utilizzare nella distanza corta sarà quello che segue:

Sistema offensivo di pugno

Il crochet

O gancio orizzontale con due varianti:

  • Il crochet corto di sinistro, che può essere portato al viso o al corpo dell'avversario, dopo un colpo di destro o una schivata parziale, ruotando sullo stesso lato
  • Il crochet corto di destro, che può essere portato per colpire il viso dell'avversario, andando con il braccio oltre la sua guardia.

La difesa contro un crochet corto, non importa se sinistro o destro, potrà essere la seguente: usare una schivata parziale in rotazione, nel caso in cui l'attacco sia diretto al viso, o alzando il guanto del lato da cui arriva il colpo, in modo da assorbirlo; si potrebbe addirittura bloccare con l'avambraccio semplicemente portandolo in alto; quando l'attacco è diretto al corpo lo si bloccherà con l'avambraccio.

Uppercut

O gancio ascendente verticale, eseguito sia con il pugno destro che con il sinistro, si può applicare al mento dell'avversario e può essere eseguito facilmente da una posizione di guardia o di protezione.

La difesa contro un uppercut potrà essere la seguente: utilizzare una schivata parziale arretrando o chiudere maggiormente la guardia per utilizzare la protezione.

Lo swing corto

O gancio corto discendente, chiamato anche: incrocio di destro. È un colpo diretto al viso dell'avversario che viene eseguito con il pugno destro, eludendo il jab o il diretto di sinistro dell'avversario. Di solito, se ben eseguito, è un colpo devastante.

La difesa contro una swing corto e la seguente: da una posizione di guardia, eseguendo una schivata parziale arretrando o proteggendosi con il pugno sinistro, se lo swing viene eseguito come contrattacco, come nell'esempio precedente, bisognerebbe incrociare il pugno destro sul braccio sinistro che colpisce con il diretto sinistro, mettendolo in mezzo tra il pugno ed il viso.

Hook

O gancio ascendente obliquo, eseguito sulla distanza corta sia con il pugno destro che con quello sinistro, si può applicare sia al viso che al corpo dell'avversario e può essere eseguito facilmente dalla posizione di guardia o di protezione oppure combinandolo con altri colpi.

La difesa contro un hook diretto al mento eseguito con uno qualsiasi dei due pugni, consiste nel proteggersi con la guardia o in una schivata parziale arretrando, nel mentre si metterà in mezzo il guanto o l'avambraccio con lo scopo di assorbire il colpo, che volendo potrà essere facilmente bloccato.