Esercizi di stretching statico
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Esercizi di stretching statico

Autore:
Ultimo aggiornamento:


Esercizi di stretching statico

Di seguito sono illustrati alcuni esercizi di stretching che potranno essere eseguiti mantenendo la posizione per 15-30 secondi in maniera statica, eseguendo 3 serie per ogni esercizio.

È indicato eseguire questi esercizi alla fine dell'allenamento, in maniera tale da consentire il recupero ed il ritorno alla calma da parte dell'organismo del lavoro svolto precedentemente, cosicché i muscoli interessati durante la fase centrale del lavoro, possano allungarsi e quindi rilassarsi dalle tensioni avute durante l'allenamento.

Esercizio 1

Dalla posizione eretta con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, portare il braccio destro davanti al corpo, con la mano sinistra afferrare il gomito e tirare verso sinistra.
Mantenere la posizione e ripetere dal lato opposto.

Esercizio 2

Dalla posizione eretta con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, flettere l'avambraccio sul braccio e portare il gomito destro all'altezza dell'orecchio.
Con la mano sinistra afferrare il gomito e spingerlo dietro la nuca in direzione del pavimento. Mantenere la posizione e ripetere dall'altro lato.

Esercizio 3

Dalla posizione eretta di fronte ad una parete con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, appoggiare la mano destra con le dita rivolte verso sinistra, ruotare il corpo verso sinistra. Mantenere la posizione e ripetere dal lato opposto.

Esercizio 4

Dalla posizione eretta con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, incrociare le dita delle mani e distendere gli arti superiori verso l'alto con i palmi delle mani rivolti verso l'alto. Mantenere la posizione.

Esercizio 5

Dalla posizione eretta con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, portare le braccia dietro al corpo, incrociare le dita delle mani e piegando in avanti il tronco, portare gli arti superiori verso la nuca. Mantenere la posizione.

Esercizio 6

Dalla posizione eretta con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, con il braccio sinistro disteso in avanti, estendere le dita verso l'alto ed afferrandole con la mano destra tirarle verso il corpo. Mantenere la posizione e ripetere dall'altro lato.

Esercizio 7

Dalla posizione eretta con le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, con il braccio sinistro disteso in avanti, flettere le dita verso il basso ed afferrandole con la mano destra tirarle verso il corpo. Mantenere la posizione e ripetere dal lato opposto.

Esercizio 8

Mantenere la posizione. Dalla posizione seduta sul pavimento, con gli arti inferiori divaricati e tesi, flettere il busto verso avanti e contemporaneamente con gli arti superiori distesi appoggiare le mani sul pavimento il più lontano possibile.

Esercizio 9

Dalla posizione seduta sul pavimento, con gli arti inferiori divaricati e tesi, flettere il busto verso avanti-destra e contemporaneamente con gli arti superiori distesi appoggiare le mani verso la punta del piede destro. Mantenere la posizione e ripetere dal lato opposto.

Esercizio 10

Dalla posizione seduta sul pavimento, con gli arti inferiori tesi ed i malleoli a contatto tra di loro, flettere il busto in avanti, contemporaneamente con gli arti superiori distesi appoggiare le mani sulle punte dei piedi il più lontano possibile. Mantenere la posizione.

Esercizio 11

Dalla posizione prona sul pavimento, con le mani all'altezza del petto, distendere gli arti superiori estendendo la schiena verso l'alto senza staccare il bacino da terra. Una volta raggiunta la massima estensione mantenere la posizione.

Esercizio 12

Dalla posizione con le ginocchia appoggiate e flesse sul pavimento con i glutei che toccano i talloni, flettere il busto in avanti, distendere gli arti superiori toccando con le dita il più lontano possibile il pavimento in avanti. Mantenere la posizione senza staccare i glutei dai talloni.