Il potere del Pilates
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Il potere del Pilates

L'attività fisica prevista dal Pilates è un sistema di allenamento dalle enormi utilità che sta prendendo sempre più piede nel settore fitness.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Il potere del Pilates

Con il termine Pilates s'intende un sistema di allenamento che negli ultimi anni sta diffondendosi nel nostro Paese; prende il nome dal suo creatore Josef H. Pilates e comprende un complesso di esercizi svolti al suolo, molti in posizione supina, con l'ausilio di piccoli attrezzi o addiritttura di sofisticate attrezzature appositamente progettate come reformer, chair, step barrel.

La finalità del Pilates è quella di promuovere il controllo del proprio corpo, tramite la pratica di movimenti che includono la muscolatura scapolare, degli arti, addominale, spinale e pelvica. Il soggetto, qualsiasi età abbia, può approcciarsi a questo metodo per la curiosità di sperimentare oppure per finalità particolari: recuperare e/o migliorare l'agilità articolare e allentare le tensioni dei vari fasci muscolari.

Il Pilates è fondamentale, oltre per una buona forma fisica, anche come prevenzione o recupero delle lesioni. In quest'ultima situazione una spiacevole conseguenza è la perdita della capacità di sincronizzazione dei movimenti e del bilanciamento neuromuscolare; l'esecuzione di una sequenza di esercizi pilates garantisce il raggiungimento di uno stato posturale corretto, una migliore coordinazione e sicuramente maggior controllo della muscolatura.

Dal punto di vista estetico si ottiene un corpo snello e modellato, con addominali tonici e l'area lombare più irrobustita, in grado di affrontare i carichi e stabilire una sorta di "cintura di sicurezza" per proteggere la schiena; il Pilates rappresenta una soluzione anche nei casi di asimmetria, rigidità e anche di cattivo funzionamento degli organi interni che molte volte sono motivi di dolore: il corpo infatti quando non vive bene, sia se l'indisposizione dipende dalla sfera fisica che psico-emotiva, reagisce creando una corazza rigida a partire dai muscoli, tendini, legamenti per finire alle articolazioni che svelano la presenza di stress attraverso le contratture.

La riuscita di questo metodo è consentita dalla collaborazione di insegnanti specializzati con terapisti della riabilitazione; tutto ciò fa del Pilates un allenamento completo rivolto a tutti.
Chiunque può affidarsi a questo training in quanto può solo far del bene, specie se inteso come investimento per la salute; infatti, è particolamente rivolto a chi è soggetto al mal di schiena: in un abituale allenamento si vanno a rinforzare i muscoli che sono già forti e i muscoli deboli diventano sempre più deboli, ottenendo così un corpo non armonioso ma soprattutto aumenta la probabilità di traumi e mal di schiena. Praticando Pilates, invece, il corpo riacquista vigore in toto, ovvero tutti i distretti muscolari vengono"lavorati", addirittura anche a livello di piedi e talloni.

Oltre ad equilibrare gli assetti posturali, il Pilates mira anche a favorire uno stato di tranquillità nel soggetto, attraverso l'esecuzione di movimento fluidi, associati a particolari ritmi respiratori. Si otterrà una migliore capacità di concentrazione e di consapevolezza del proprio corpo nello spazio, la cui realizzazione è basata non tanto sulla quantità delle ripetizioni, bensì sulla qualità del movimento.

Il metodo Pilates è talmente versatile nei confronti delle aspettative del soggetto che, oltre a lavorare sui muscoli nel modo più dolce possibile, può anche essere inteso come elisir di giovinezza: avvicinandosi alla terza età la struttura corporea va incontro alla perdità di agilità e flessibilità, accentuata dall'inattività fisica che va a sommarsi con la diminuzione della densità ossea e il volume della massa magra. Come risultato si ottiene un corpo non curato che deve, in ogni caso, affrontare sforzi e relative complicanze. È quindi opportuno prepararsi per far fronte a tali eventualità. Il rallentamento del processo d'invecchiamento è possibile con il rinforzo e l'allungamento dei muscoli e lo sviluppo del giusto grado di mobilità.

Il programma escogitato dal dott.J.Pilates non prevede attività aerobica, in quanto non aspira ad affaticare il sistema cardio-respiratorio, però l'esecuzione con un lavoro aerobico, come la cyclette o la camminata, può completare per la conquista di un'armoniosità del corpo.

Il programma Pilates può lenire lo stress psico-fisico che tante volte si avverte in normali azioni quotidiane: quando alzandoci dal letto o uscendo dall'auto avvertiamo un forte dolore alla schiena (parte lombare), oppure sempre in auto facendo retromarcia sentiamo una fitta al collo, o ancora quando un dolore dorsale già esistente ci impedisce di respirare correttamente durante colpi di tosse o starnuti.
Ovviamente il Pilates è ottimo anche per tonificare, mantenersi sani in forma, migliorare le proprie prestazioni sportive.

Si pensi che fu proprio il suo fondatore a testare i benefici del Metodo: il dott.Pilates, da giovane, soffriva di asma, rachitismo e febbre reumatica e per superare gli effetti di questa salute precaria e lo sbeffeggiamento delle persone, fu motivato a creare un nuovo tipo di ginnastica che avrebbe rappresentato la soluzione a molti problemi fisici ed emotivi e tale innovazione sbarcò anche nei distretti ospedalieri; egli infatti inventò un macchinario per esercizi da attaccare con delle molle ai letti di ospedale per pazienti immobilizzati. Ed è grazie alla sua inventiva e al suo impegno che oggi possiamo trarre benefici da un Metodo basato sul pieno controllo di sè e sull'economia del movimento.