Periodizzazione del lavoro alla corsa - terza parte
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Periodizzazione del lavoro alla corsa - terza parte

Periodizzazione del lavoro di preparazione alla corsa: il periodo competitivo e l'ottimizzazione della velocità.

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Periodo competitivo

    Obiettivi principali
  • Ottimizzazione della velocità
  • Ottimizzazione della percentuale di utilizzo della velocità nella rincorsa

Obiettivi secondari

  • Cura della tecnica di corsa nell'espressione lanciata

Sedute settimanali dedicate alla corsa: 2 – 3

Principali mezzi utilizzati (rivolti agli obiettivi)

  • Corsa in progressione
  • Corsa lanciata alla max. velocità su tratti di 10-20 m.
  • Ripetute sub-massimali su distanze di 60-100 m.
  • Ripetute ad intensità massimale su tratti di 30/40/50 m
  • Corse con variazione di velocità
  • Rincorse complete sia in pedana sia in pista
  • Corsa tra 4 – 5 hs con 7 – 5 – 3 passi

Tutte queste esercitazioni andranno effettuate con recupero completo.

Conclusioni

In conclusione, mi preme sottolineare come sia necessario tener sempre presente che durante gli allenamenti di corsa del saltatore in lungo il controllo della tecnica di esecuzione del gesto, le componenti ampiezza e frequenza, l'utilizzo completo dell'appoggio del piede e la facilità di corsa devono essere sempre tenute sotto attenta osservazione, senza lasciarsi troppo condizionare dal verdetto del cronometro, che seppur strumento prezioso per la verifica dell'allenamento, troppo spesso diviene riferimento unico e assoluto.