Sistema aerobico
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Sistema aerobico

Sistema aerobico

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Questo è il sistema metabolico che più ci interessa; infatti è quello che fa la parte del leone durante tutte le gare sulle lunghe distanze, che siano esse maratone, triathlon, granfondo in bicicletta oppure Skyrace. Per produrre ATP il sistema aerobico è in grado di sfruttare non solo i glucidi, ma anche i lipidi e le proteine, grazie all'utilizzo, appunto, di ossigeno.

Abbiamo visto precedentemente come si arrivi alla formazione di due molecole di acido piruvico a partire dal glucosio. Abbiamo anche visto come, in assenza di ossigeno, ci sia la formazione di acido lattico che, accumulandosi nel tessuto muscolare, compromette la prestazione. Ma, se invece di essere strenuo l'esercizio è svolto a intensità moderata, come reagisce il nostro organismo? In questo caso l'acido piruvico, invece di diventare lattato, viene trasformato in Acetil – Coenzima A, entra nel mitocondrio (che è la centrale energetica della cellula) dove inizia il ciclo di Krebs (o dell'acido citrico).

Questo ciclo consiste in una serie di reazioni chimiche nelle quali l'Acetil – CoA viene degradato ad acqua e anidride carbonica, con produzione di due molecole di ATP e liberazione di ioni idrogeno. Gli ioni idrogeno, a loro volta, entrano nella catena di trasferimento degli elettroni e formano 34 molecole di ATP mediante la fosforilazione ossidativa. Il risultato è che dall'ossidazione del glucosio si ottengono 39 molecole di ATP, contro le 2 molecole ottenute dalla glicolisi anaerobica.

Come abbiamo detto precedentemente questo sistema è in grado di ricavare ATP non solo dal glucosio ma anche dai lipidi. I trigliceridi, che sono i lipidi utilizzati per la produzione di energia, sono composti di glicerolo e acidi grassi; ai fini energetici, gli acidi grassi vengono scomposti e trasportati all'interno dei mitocondri, dove attraverso la beta – ossidazione vengono degradati a molecole di Acetil – CoA, che attraverso il ciclo di Krebs e la fosforilazione ossidativa porta alla formazione di ATP. La resa energetica dei lipidi è maggiore rispetto al glucosio, ma questi necessitano di una maggior quantità di ossigeno e inoltre forniscono energia più lentamente.

Il sistema aerobico:

  • ha durata illimitata
  • ha bassa potenza

Dopo aver visto i regimi metabolici dai quali ricaviamo l'energia e aver compreso che nelle gare di Skyrace il metabolismo aerobico è il più utilizzato, vediamo ora da dove deriva l'energia utile per l'attività che dovremo fare.