Creme bruciagrassi
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

Creme bruciagrassi

Qual è l'ipotetico funzionamento delle creme bruciagrassi, perchè non hanno alcun reale beneficio sul dimagrimento?

Autore:
Ultimo aggiornamento:

Creme bruciagrassi

La proposta d'acquisto di creme miracolose, risolutrici dei problemi, attrae ogni anno ingenti capitali nelle casse di chi produce e vende tali preparati. Nel campo del fitness la maggiore attrattiva è rappresentata da creme bruciagrassi ad azione localizzata.

Ancora una volta ci troviamo di fronte a convinzioni facilmente confutabili. Il processo di accumulo adiposo è la risorsa dell'organismo per stoccare, stipare, immagazzinare l'energia introdotta in eccesso con l'alimentazione. Tale surplus energetico viene stipato all'interno degli adipociti ad opera di un enzima: la lipoproteinlipasi.

La "scelta" delle aree in cui allocare una maggior quantità di grasso è di natura genetica, quindi non modificabile, se non riequilibrando il consumo calorico, quindi bruciando più calorie o introducendone di meno.
Affermare che una crema è in grado di avviare un processo lipolitico, implica che la medesima sostanza avvii un processo di smaltimento energetico, poiché non è possibile pensare che il grasso d'accumulo scompaia. Volendo ipotizzare che la crema agevoli la mobilizzazione degli accumuli adiposi (e sarebbe già una forzatura), occorre poi che questi vengano impiegati per fornire energia. Se questo non accade, banalmente tornerebbero al loro posto.