NonSoloFitness: formazione, ricerca, divulgazione
NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

L'editoriale

di Pierluigi De Pascalis

Il ruolo (negativo) di multi vitaminici e integratori di cisteina per BodyBuilder e atleti di endurance

Gli effetti di ciascun allenamento sono quelli di migliorare la performance atletica e questo è un parametro che vale sia per soggetti agonisti, o che comunque si confrontano e ricercano livelli di prestazione elevata, che per soggetti impegnati a ottenere vantaggi di differente natura, comunemente classificati con l'obiettivo di migliorare la condizione di fitness. A l

La donna atleta

Donna, sport e società Prima di parlare dell’atleta donna sotto il profilo fisiologico , è opportuno affrontare brevemente il tema della donna nello sport. A partire dai tempi più remoti c’è sempre stata la convinzione comune, chiamiamola pure illusione, che la donna non fosse adatta per svolgere lo sport a livello agonistico, non possedendo quelle

Effetti dell’attività fisica nei diabetici

Gli effetti dell’attività fisica sull’organismo umano sono in relazione alla risposta funzionale immediata e all’adattamento nel tempo in rapporto all’intensità e alla ripetizione dello stimolo. Entrambe sono in relazione al tipo di stimolo e all’impegno dell’apparato neuromuscolare, cardiocircolatorio e metabolico. L’attività di tipo aerobico comporta l’intervento

Diabete mellito e attività fisica

Il diabete mellito , chiamato anche DM , è una malattia cronica in cui si ha un aumento della glicemia , ovvero dei livelli di zucchero nel sangue, che l'organismo non è in grado di riportare alla normalità. Questa condizione può dipendere da una ridotta produzione di insulina , l’ormone secreto dalle cellule β del pancreas per sfruttare gli zuccheri e g

L’Attività Fisica Adattata nella sclerosi multipla

Per Attività Fisica Adattata s’intendono tutti i programmi di esercizio fisico non sanitari creati per soggetti fragili con specifiche necessità perché disabili, malati o anziani. Questo termine fu introdotto nel 1973, anno di fondazione della Federazione Internazionale Attività Fisica Adattata. I protocolli sono creati per persone con malattie croniche in situazione di stabil

Attività aerobica e anaerobica e loro intensità

Il nostro organismo è in grado di produrre energia soprattutto grazie al sistema muscolare , che può essere considerato come una macchina che trasforma energia chimica in energia meccanica . Questa trasformazione avviene durante la contrazione muscolare. L’unico processo energetico che il muscolo può utilizzare direttamente per la contrazione è la

Attività motoria nella disabilità

Il progetto di attività motoria adattata e anche ludico-motorio, ha riguardato un piccolo gruppo di sei adulti disabili composto da quattro maschi e due femmine che alloggiano in comunità presso la casa famiglia “SeicomeSei” della Cooperativa Perla Onlus . Le unità didattiche sviluppate a ogni lezione sono state “adattate” al fine di poter coinvolgere tutti

Effetti della sindrome pre-mestruale

Sindrome pre-mestruale Tutti i cambiamenti ormonali che si presentano mensilmente a causa del ciclo mestruale influenzano la vita della donna, dal menarca al termine della menopausa, sotto l’aspetto psico-somatico, emotivo e sociale generando come un circolo vizioso di cause-effetto. Uno dei momenti più delicati e problematici di quei 28 giorni è il periodo pre-me

Ipogonadismo primitivo severo e attività fisica

Possibili interventi con attività fisica in pazienti con ipogonadismo severo L’ attività fisica è uno dei più potenti stimolanti del sistema androgeno. Negli uomini la risposta degli androgeni all’esercizio fisico in acuto ed in cronico è stata largamente studiata (sia in termini di resistenza che di forza). Durante l’esercizio fisico il sistema neuroendocrino

Effetti e benefici del Metodo Pilates in gravidanza

Il Metodo Pilates è una delle discipline più adatte da svolgere nel periodo di gravidanza, sia dal punto di vista dell’adattabilità degli esercizi per la particolare condizione sia per i molteplici benefici che può portare soprattutto su alcuni particolari problemi che insorgono durante questo stato. Questo metodo è consigliato alle gestanti per diversi motivi:

Malattie del sistema cardio-circolatorio e attività fisica

Malattie cardiovascolari Le malattie cardiovascolari sono un gruppo di patologie a carico del cuore e/o dei vasi sanguigni, che possono comprendere il restringimento, l'ostruzione o l'eccessivo allargamento (aneurisma) dei vasi, i quali sono infatti responsabili di patologie molto diffuse, come quelle coronariche (angina pectoris ed infarto), cerebrovascolari

I disturbi nella sclerosi multipla

La deambulazione è una capacità fondamentale per garantire le “activity daily living” , infatti essere in grado di eseguire spostamenti in modo autonomo assicura indipendenza al soggetto. Le difficoltà nella deambulazione aumentano nel corso dalla malattia: inizialmente i soggetti utilizzano ausili come bastoni, deambulatori e carrozzine fino ad arrivare al completo a

Acidi grassi ed esercizio fisico

I lipidi sono molecole organiche (biomolecole) che pure differenziandosi in diversi gruppi, hanno in comune la caratteristica di essere insolubili in acqua. Vengono distinte 8 classi: acidi grassi-glicerolipidi-glicerofosfolipidi-sfingolipidi-saccarolipidi-polichetidi-steroli-prenoli. Gli acidi grassi sono degli acidi carbossilici, cioè formati da una lunga catena l

Il Diabete Mellito

Per Diabete Mellito si intende un gruppo di malattie la cui caratteristica comune più evidente è l’alterazione del metabolismo del glucosio. È una condizione clinica molto diffusa; si stima che ne sia affetto circa l’1%-2% della popolazione e colpisce tra i 120 e i 140 milioni di persone nel mondo. Oltre che per la sua diffusione, il diabete mellito (DM) è considerato una

Disabilità intellettiva

La disabilità secondo l’O.M.S. La terminologia suggerita è andata, nel tempo, modificandosi. Nel 1970 l' ICD (International Classification of Diseases) focalizzava l'attenzione sull'eziologia delle malattie. Nel 1980 l' OMS pubblicò un primo documento dal titolo International Classification of Impairments, Disabilities and Handicaps (ICI

€ 0.00 0 prodotti
AREA RISERVATA