NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

L'editoriale

di Pierluigi De Pascalis

Le fasi sensibili della motricità e i metodi di insegnamento

Fasi sensibili della motricità Le fasi sensibili sono periodi evolutivi, limitati nel tempo, in cui esiste un’allenabilità molto favorevole verso una specifica qualità motoria. Lo specifico stimolo esterno somministrato ottiene quindi la massima risposta nell’individuo. Per fase sensibile si intende quindi un particolare momento della crescita in cui il soggetto è

L’invecchiamento

L’invecchiamento L’ invecchiamento è una fase regressiva determinata da importanti modifiche degli apparati del nostro corpo umano. Per ciascun individuo la vecchiaia ha inizio quando non si è più in grado di mantenere le caratteristiche fisiche, mentali, emozionali e sociali proprie della media degli adulti della stessa cultura. A partire dagli anni cinquanta in tutto il

Evidenze scientifiche sui benefici dell’attività motoria negli anziani

L’invecchiamento e l’attività fisica Parlare dell’ invecchiamento non è mai semplice, soprattutto perché sul tema si affrontano aspetti di natura medico-scientifica, che devono necessariamente essere trattati, anche se in modo semplice e sintetico, al fine di fornire un’utile informazione atta a far comprendere, ai pochi refrattari, l’importanza di una sana attività fisic

Dalla storia del gioco alla sua trasversalità

Il gioco è stato sempre definito come un’alternativa al lavoro, come un’occupazione dispersiva e incontrollata senza alcuna utilità biologica e sociale. È solito considerarlo come l’opposto dell’attività seria, disponibile all’uomo solo nei momenti di ozio e di tempo libero. Ma il gioco ha radici ben più antiche della cultura stessa: è un fenomeno puramente fisiologico che co

Il lattato e la corsa dei 1500 metri

La corsa dei 1500 metri fa parte delle prove di mezzofondo veloce dell’atletica leggera. Essa era già presente nel programma delle Olimpiadi fin dalla prima edizione dei Giochi, quella di Atene del 1896, e in pratica deriva dalla prova sul miglio (1609,32 m), cui si dedicarono soprattutto i corridori britannici e statunitensi fin dalla nascita dell’atletica leggera, vale a dire

Il trapianto di rene: aspetti clinico-medici - parte 1

Il trapianto d’organo è una delle più grandi conquiste della medicina moderna e consente ad una persona che ha perso il proprio organo nativo di riacquistare tutte le funzioni che questo esercitava ed in alcuni casi permettere la sopravvivenza della persona stessa. Che cos’è il trapianto di rene? Il trapianto consiste in un’operazione chirurgica durante la quale un re

Sport e attività fisica

Per attività fisica s’intende qualsiasi movimento corporeo prodotto dalla contrazione dei muscoli scheletrici, di natura automatica o intenzionale, che ha come effetto un consumo di energia. Una definizione più specifica intende l’attività fisica come un qualsiasi movimento che comporta un significativo aumento del consumo di energia rispetto al fabbisogno metabolico a ri

Neuroni specchio: storia e dibattito

Storia-Dibattito “I neuroni specchio saranno per la psicologia quello che il DNA è stato per la biologia” Vilayanur S. Ramachandran. Negli anni 90’ un’equipe di neuroscienziati dell’Università di Parma, guidati dal Professor Giacomo Rizzolatti, scoprì quasi per caso l’esistenza dei neuroni specchio . L’intento iniziale fu quello di analizzare l’area premo

Sistema mirror ed apprendimento per imitazione

La Scoperta dei Neuroni Mirror All’inizio degli anni ’90 un team di ricercatori, guidato da Giacomo Rizzolatti, scoprì nell’area premotoria frontale (F5) del macaco, una speciale classe di neuroni, che si attivava sia durante l’esecuzione sia all’osservazione della stessa azione di afferramento eseguita da altri. Studi elettrofisiologici hanno dimostrato che l’ area F5

Ti stai allenando nel modo corretto? Te lo dice una formula!

Non occorrerebbe mai scrivere un articolo che abbia pretese di scientificità parlando in prima persona, ma l'idea che sto per proporvi è ancora in fase beta e preferisco quindi un linguaggio informale per la sua presentazione invece di uno altezzoso. Spero insomma che la formula che sto per esporvi possa trovare conferma della sua precisione senza vararla

Allenamento a Zona

Presentazione Non amo scrivere articoli iniziando il discorso in prima persona non a caso è una modalità che ho utilizzato solo un'altra volta negli ultimi 10 anni, proponendo una formula per valutare l' idoneità del proprio allenamento in relazione al risultato che ci si propone di raggiungere (l'articolo è a questo link: www.nonsolofitness.it/allenamento/formula-allenamento-

Dimagrimento, attività fisica e insulinoresistenza: una visione schematica

Accade che la complessità di alcuni temi allontani dalla loro diffusione e comprensione, limitando i benefici che possono avere in relazione alla composizione corporea, alla riduzione del grasso e allo stimolo alla sintesi proteica . Sebbene quando si cerca di semplificare troppo un argomento si rischi di banalizzarlo, talvolta è l'unico modo per renderlo frui

Personal Trainer e Istruttori:la comunicazione fa la differenza

Hai mai sentito parlare di competenze trasversali? Se sei curioso di scoprire quali sono le capacità indispensabili per il tuo lavoro di Personal Trainer , Tecnico ed Istruttore di Fitness, in questo articolo ti spiegherò cosa sono le così dette “ Soft Skills ”, a cosa servono e in che modo possono migliorare la tua vita lavorativa e farti guadagnare di più. Nell’era i

Il colesterolo e l’attività lipolitica dello sport

Sia sotto il profilo alimentare che dell'accumulo adiposo, oltre il 90% dei lipidi è rappresentato da trigliceridi, la restante quota oltre a fosfolipidi e glicolipidi che sono predominanti, è costituita da colesterolo . Il colesterolo assolve numerose funzioni e, non ultime, è precursore di alcuni ormoni steroidei e dei sali biliari, a loro volta strettamente connessi con i

Acidi grassi essenziali, Omega-3 e Omega-6

Tra gli acidi grassi polinsaturi un ruolo fondamentale è svolto dagli acidi grassi essenziali (o AGE o PUFA), così definiti in quanto l’organismo non è in grado di produrli partendo da altri nutrienti come avviene per i restanti acidi grassi, può invece ottenere ulteriori acidi grassi agendo su quelli essenziali introdotti con l’alimentazione. Sono essenziali l’acido li