NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 93377230
CORSI IN SEDE
CORSI ONLINE
CASA EDITRICE
ALLENAMENTO

L'editoriale

di Pierluigi De Pascalis

Prevenzione cardiovascolare

Il termine "prevenzione" si riferisce a qualsiasi atto finalizzato a ridurre la possibilità che un evento, generalmente indesiderato, si verifichi. In ambito cardiovascolare, esso identifica una serie di azioni coordinate, a livello pubblico e individuale, volte a debellare, eliminare o ridurre al minimo l'impatto delle malattie cardiovascolari (MCV) e delle relative disabilità.

Origine psicofisiologica delle emozioni

Da dove nascono le emozioni ? Da un mondo esterno a noi o da un mondo inconscio, situato negli abissi più profondi e remoti della nostra totalità? Ci sono diverse teorie classiche che parlano della loro genesi. William James, psicobiologo, nel 1884 con riferimento alla neurofisiologia, definiva l'emozione come il provare e sentire i cambiamenti neurovegetativi che, hanno luog

Il carcinoma polmonare: epidemiologia

L'apparato respiratorio è composto da un insieme di organi cavi, le vie aeree e da due organi parenchimatosi, i polmoni, la cui funzione è quella di trasferire l'ossigeno respirato al circolo sanguigno e eliminare l'anidride carbonica prodotta a livello tissutale dal metabolismo ossidativo dei substrati energetici. Durante la respirazione, l'aria entra nell'organismo attraverso n

Capacità di equilibrio e postura

La base del movimento umano sono le capacità motorie, che sono il presupposto o prerequisito motorio di base su cui l'uomo e l'atleta sviluppano le proprie abilità tecniche (Zaciorskij 1974). Gundlach (1968) ha proposto una classificazione delle capacità motorie in capacità condizionali e capacità coordinative. Capacità condizionali Determinano la durata, la quantità e l'in

Ruolo dei carboidrati nell'organismo

I carboidrati svolgono importanti funzioni relativo al metabolismo energetico e all'ottenimento della prestazione durante l'esercizio fisico. Sorgente energetica I carboidrati svolgono principalmente una funzione energetica , particolarmente durante l'attività fisica intensa. L'energia viene prodotta dalla scissione del glucosio presente nel sangue e del glicogeno immagazzin

L'immagine corporea distorta nell'anoressia nervosa

L'insoddisfazione per la forma del proprio corpo – in generale o di alcune parti di esso – può essere associata ad una distorsione dell'immagine corporea ; questa scontentezza, in particolare, scaturisce dal fatto che, nella costituzione e nello sviluppo dell'immagine corporea, grande importanza è attribuita alle variabili socioculturali, che rinforzano l' attuale standard irrea

Legamento crociato anteriore

I legamenti hanno un ruolo fondamentale nel funzionamento del sistema articolare. Macroscopicamente i legamenti sono organizzati in codoni o fasci di fibre con diametro, orientamento spaziale ed inserzione ossea diversi gli uni dagli altri. Microscopicamente i legamenti sono costituiti da cellule (fibroblasti, fibrociti), fibre collagene ed elastiche, GAG, enzimi, glicopreine

Alterazioni posturali in età evolutiva

Alla luce delle recenti acquisizioni scientifiche, la maggior parte delle alterazioni morfologiche che si manifestano in età evolutiva, quando non congenite, sarebbero da attribuire non a semplici squilibri muscolari, una conseguenza, ma bensì all'acquisizione di schemi motori errati da parte del soggetto. Per alterazioni morfologiche si intendono delle dissonanze, dei fattori di

Muscoli stabilizzatori e CORE

Possiamo in generale dire che mentre i dischi intervertebrali e i legamenti danno un supporto intrinseco alla colonna vertebrale (vedi anche Il disco intervertebrale e I legamenti spinali , i muscoli ne danno un supporto estrinseco. La colonna vertebrale si mantiene eretta e mantiene la posizione fisiologica controllando l' adeguata stabilità delle curve grazie all'azione

Ipertensione arteriosa

L'ipertensione arteriosa rappresenta probabilmente il più importante problema di sanità pubblica nei paesi industrializzati: è frequente, non determina sintomi, è di facile diagnosi, viene di solito controllata con semplici interventi terapeutici, ma provoca spesso complicanze mortali se viene trascurata. L'esteso programma sanitario che ha coinvolto tra la fine degli anni '60 e

Soglia anaerobica

La soglia anaerobica è una stima della capacità di sostenere un esercizio prolungato. Il suo valore indica la massima intensità di esercizio corrispondente ad un livello costante nella concentrazione ematica di lattato (circa 4mmoli/litro). La soglia anaerobica rappresenta, altresì, il punto di attivazione massiccia del meccanismo anaerobico, cioè quel punto di demarcazione

Acido lattico

L'acido lattico o lattato è un prodotto del metabolismo anaerobico del glucosio . Nel corso della glicolisi una molecola di glucosio viene convertita in due molecole di piruvato. Nelle attività fisiche intense e/o in scarsità di ossigeno disponibile, il piruvato è ridotto a lattato per azione dell'enzima Lattato Deidrogenasi (LDH) Questa reazione fermentativa è fondamental

Mangiare troppo poco: problemi per le atlete

La ridotta assunzione di macronutrienti, specialmente amminoacidi e acidi grassi essenziali, può ridurre nel corpo la capacità di formazione ossea, di mantenimento della massa muscolare, di riparazione di tessuti danneggiati e di recupero da un infortunio (Manore M.M. et al, 2007). La maggior parte delle atlete necessitano di almeno 5 – 6 g di carboidrati per chilogrammo di pe

Elettrocardiogramma

Nell'uomo, le cellule miocardiche non sono tutti uguali fra loro. Vi sono cellule in grado di contrarsi ma non di autoeccitarsi ( miocardio comune ), ed altre cellule che hanno una scarsa capacità di contrarsi ma in grado di autoeccitarsi ( miocardio specifico ), raggruppate a formare nodi dai quali si dipartono le fibre che fungono da connessione tra le diverse parti del cuore.

La triade delle atlete

La " triade delle atlete " identifica una sindrome che è stata definita per la prima volta dall'American College of Sport Medicine (ACSM), nel 1992. La triade delle atlete prevede la presenza di una triplice sintomatologia: Disturbi alimentari Amenorrea Osteoporosi La prevalenza di questa malattia è elevata in sport che enfatizzano la magrezza quali

pulsante_div_chiusura_mouseup

Informativa privacy