NonSoloFitness: divulgazione, formazione, consulenza
Corsi di formazione Corsi di formazione per Personal Trainer, Istruttori Fitness
06 40403925

L'editoriale

di Pierluigi De Pascalis

Il diabete mellito

Il diabete mellito è un'alterazione cronica del metabolismo causata da una carenza assoluta o relativa, dell'azione insulinica. È caratterizzato da iperglicemia postprandiale e/o a digiuno e nella sua piena espressione, da chetosi e deplezione proteica. Il diabete è stato classificato per lungo tempo sulla base di specifiche caratteristiche cliniche in 2 tipi principali

Quali sono le migliori attività motorie per anziani?

L'attività collettiva è la tipologia di attività fisica più significativa per la promozione della salute, sebbene alcuni anziani prediligano la forma individuale o, comunque, non organizzata. Lo svolgimento dell'attività fisica in forma collettiva può essere utile all'insegnante per enfatizzare in maggior o minor misura gli specifici vantaggi psicosociali . I corsi di attivi

HIIT, allenamento ad alta intensità

Parliamo di HIIT , una metodica che trova sempre maggiore consenso tra gli addetti al lavoro e che suscita sempre un marcato interesse tra i fruitori dei centri fitness HIIT è l'acronimo di High intensity interval training, ovvero attività intervallata ad alta intensità . Progenitore di questa metodica è l'allenamento " Fartlek", storicamente utilizzato nell'ambito

Lesione del bicipite femorale e del retto femorale nel calcio

Le lesioni muscolari interessano gli arti inferiori e più precisamente i muscoli flessori della coscia : Bicipite femorale Semimembranoso Semitendinoso Sartorio I primi tre costituiscono il termine inglese " Harmstring " ed anche i muscoli " Ischiocrurali ": originano dalla tuberosità ischiatica e dal legamento sacro-tuberoso. Sono particolarment

Doping: analisi delle diverse classi di sostanze

Con il termine doping si intende l' uso di medicinali o sostanze biologicamente attivi con lo scopo di aumentare le capacità fisiche e le prestazioni di un atleta . Numerose sono le sostanze farmacologiche in grado di modificare particolari aspetti del metabolismo umano, migliorando la prestazione fisica di chi le assume, quindi anche le performance de

In che modo l'attività motoria previene il cancro?

I processi biologici alla base dell'effetto preventivo dell'attività fisica non sono ancora chiariti. L'attività fisica sembra inibire tutte le fasi della carcinogenesi (inizio, promozione e progressione) ed è altamente probabile che molteplici fattori agiscano cooperativamente nel ridurre il rischio di cancro . Essi includono: Diminuzione del peso Effetto

Forza, resistenza, equilibrio e mobilità: allenamento in terza età

Attività di forza e di resistenza muscolare L'allenamento della forza è importante nello sport di alto livello per ottenere le migliori prestazioni personali, ma lo è anche per chi pratica sport per mantenere la propria salute. In tal caso, un allenamento moderato della forza è diretto al mantenimento del tono muscolare , realizzato con o senza sovraccarichi. Se pe

L'apprendimento motorio

L' apprendimento è un processo complesso quanto articolato. Esso rappresenta una modificazione adattiva del comportamento che porta all'acquisizione stabile di nuove abilità . Si attua attraverso un processo percettivo, motorio e cognitivo nella ricerca di una soluzione a un compito che emerge dall'interazione fra individuo e ambiente. Può essere definito come la co

Yoga e malattie cardiovascolari

Diversi studi hanno dimostrato che lo Yoga e / o meditazione sono in grado di controllare i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari come l'ipertensione, il diabete di tipo I e II, obesità, profilo lipidico, e stress psicosociale. Alcuni studi randomizzati suggeriscono che lo Yoga / meditazione potrebbe ritardare o addirittura regredire l’iniziale o avanzato ateros

Tessuti insulino-dipendenti e attività fisica

Esistono casi particolari in cui i tessuti insulino-dipendenti non sono più dipendenti dall'insulina, riuscendo comunque a captare glucosio. Si fa particolare riferimento al muscolo scheletrico . Uno di questi casi è rappresentato dall' attività fisica : in tali condizioni, il trasporto di glucosio indotto è insulino-indipendente. Durante lo sforzo muscolare si verific

I toll like receptor: che cosa sono

I recettori di classe Toll (TLRs) sono proteine transmembrana che interagiscono con una varietà di componenti molecolari il più delle volte derivati da microrganismi 1 ; giocano un importante ruolo nell’individuazione e nel riconoscimento di microrganismi patogeni. La chiave del meccanismo di segnalazione dei TLR nelle cellule che presentano l’antigene è la

Meccanismi energetici degli esercizi intermittenti

Gli adattamenti fisiologici periferici in seguito ad esercizio intermittente si manifestano con una migliore capacità del muscolo ad utilizzare e risintetizzare ATP e PC 1 . Adenosintrifosfato e fosfocreatina Recupero attivo o passivo: velocità di smaltimento del lattato durante un esercizio intermittente Modifiche dell'attività enzimatica aer

Tessuto adiposo: ruolo e funzione

Il tessuto adiposo è tanto indispensabile alla nostra esistenza quanto detestato dalla maggior parte degli appassionati di attività fisica e non solo, che vorrebbero vedere il loro addome completamente piatto e ai quali la possibilità di poter prendere con le dita un piccolo spessore di cute è causa di allarmi e disturbi psicologici per i mesi successivi. La ricerca de

Prevenzione cardiovascolare: attività di resistenza aerobica

Le attività aerobiche di resistenza più adatte sono tutte quelle cicliche che permettono di realizzare uno sforzo prolungato che interessi dal 60 al 70% della muscolatura corporea. Tra queste ricordiamo: Camminare : soprattutto per persone anziane che soffrono di problemi di artrosi nelle articolazioni delle estremità inferiori Correre : nel bosco, in un parco,

Sviluppo delle emozioni nel bambino

Le emozioni vengono al mondo insieme a noi; vi sono diverse teorie e studi fatti in ambito dello sviluppo emotivo. Tra queste, quelle di più rilievo, sono la teoria differenziale di Izard ed Ekman (1977), la quale sostiene l'esistenza di emozioni innate e universali inserite all'interno di un set di emozioni primarie o di base. Tale gamma comprende paura, collera, gioia, t